Cura, formazione e ricerca: partnership tra il Gemelli di Roma e la Fondazione Giglio di Cefalù

Il policlinico Gemelli di Roma dove è ricoverato Papa Francesco
Cura, formazione e ricerca. Ma anche ridurre il più possibile il ‘turismo sanitario’ che ogni anno vede migliaia di siciliani costretti a lasciare l’isola per curarsi. Sono questi gli obiettivi della partnership fra la Fondazione Policlinico Universitario Gemelli Ircss di Roma e la Fondazione Giglio di Cefalù presentata questo pomeriggio, nella sede dell’ospedale di Cefalù, alla presenza, fra gli altri, del presidente della Fondazione Giglio Giovanni Albano, del direttore Governo Clinico Gemelli Giglio Medical Partnership Rocco Bellantone, del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dell’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e del presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè. l via ufficiale al progetto è stato dato questa mattina, con il primo intervento di Emicolectomia robotica eseguito dal professore Marco Raffaelli, direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia endocrina e metabolica del Gemelli di Roma e responsabile del Centro di malattie Endocrine e Obesità del Giglio di Cefalù. La partnership, regolata da una convenzione della durata di dieci anni, prevede il trattamento in regime di ricovero di 18.805 pazienti, dai 729 del primo anno ai 2.068 del decimo anno. L’attività sanitaria sarà organizzata per Centri di cura: i primi tre – Centro Malattie endocrine e obesità, Centro Chirurgia del pancreas e colorettale laparoscopia e robotica, Centro Chirurgia del fegato e delle vie biliari – saranno operativi entro giugno per l’attività ambulatoriale e entro settembre per quella chirurgica. A ottobre sarà la volta del Centro di Oncologia Ginecologia e del Centro per il trattamento dell’endometriosi, per arrivare entro un anno all’avvio di otto Centri di cura. A dirigere i primi tre saranno il professor Raffaelli per il Centro di Malattie endocrine; per il Centro della chirurgia del pancreas e colorettale il professor Sergio Alfieri, direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia digestiva e del pancreas e coordinatore del Centro chirurgico del pancreas del Gemelli; per il Centro di Chirurgia del fegato e delle vie biliari il professore Felice Giuliano, direttore dell’Unità complessa di Chirurgia biliare del Gemelli. I professionisti dell’Irccs di Roma si integreranno con quelli del Giglio nella cura del paziente, garantendo anche un trasferimento di competenze e know how dal centro altamente specializzato della capitale. Ricerca biomedica, sperimentale e clinica, programmi di formazione e valorizzazione delle risorse interne saranno gli altri elementi portanti di questo partenariato che, a lungo termine, mira al riconoscimento di Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) per il Giglio di Cefalù.