test
lunedì, Giugno 24, 2024

Omicidio di Luca Sacchi, Potevano entrare nella zaino che Anastasiya entrare i 70mila euro?

Potevano entrare nella zaino che Anastasiya Kylemnyk aveva con se la notte del 23 ottobre del 2019 e in cui fu ucciso il fidanzato Luca Sacchi, i settantamila euro che sarebbero serviti ad acquistare una partita di droga?.
Nel corso del processo davanti alla prima corte d’assise, che vede imputate cinque persone tra cui la stessa fidanzata di Sacchi, è stata fatta una simulazione utilizzando proprio quella borsa rosa che dopo l’omicidio era stata trovata vuota. Utilizzando alcune banconote finte in tagli da 100 e da 50 euro lo zaino è stato riempito fino alla somma di 70 mila euro. Nel corso dell’udienza è stata mostrata anche la mazza utilizzata dagli aggressori e sulla quale ci sono segni evidenti della colluttazione. I giudici hanno ascoltato anche Valerio Del Grosso autore dello sparo costato la vita al ventenne. L’imputato ha riferito che la pistola gli era stata consegnata già carica, smentendo quanto riferito da Marcello De Propris, il quale aveva affermato di averla consegnata a Del Grosso senza i proiettili. Il ragazzo ha aggiunto inoltre che la somma pattuita per lo scambio di droga era di 63mila euro.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli