Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto

Il Consiglio comunale di Cerveteri, riunitosi in data odierna, ha concesso la Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto. Il Sindaco di Cerveteri ha infatti accolto la proposta promossa dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, portando all’approvazione della massima assise cittadina, il riconoscimento, in occasione del centenario dalla traslazione all’Altare della Patria, avvenuto il 4 Novembre del 1921, del titolo di Soldato e Cittadino d’Italia. “Come Amministrazione comunale di Cerveteri abbiamo fortemente voluto approvare questo atto dal grande valore simbolico – dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – con l’occasione, ci tengo a ringraziare tutte le Associazioni d’Arma della nostra città ed in particolar modo la Sezione Locale dei Bersaglieri, che ogni anno, da sempre, con passione e grande desiderio di tramandare e tenere sempre vivo il ricordo degli Uomini, Donne, di Padri e Madri di Famiglia, che hanno sacrificato la propria vita per l’Italia. Allo stesso modo, ci tengo a ringraziare il 17° Stormo Incursori dell’Aeronautica Militare di Furbara, sempre presente nel nostro territorio e fondamentale in tantissime attività di Cerveteri”. Il 4 novembre ricorre il Centenario della traslazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria, ciò ha consentito alla popolazione di identificare una persona cara in quel militare sconosciuto, diventando di “tutti” quale simbolo del sacrificio e del valore dei combattenti della Prima Guerra Mondiale e successivamente di tuti i caduti per la Patria. Il Milite Ignoto è un militare morto in una guerra il cui corpo non è stato identificato e che si pensa non potrà mai essere identificato. La sua tomba è una sepoltura simbolica che rappresenta tutti coloro che sono morti in un conflitto e che non sono mai stati identificati.