test
sabato, Giugno 15, 2024

Ultimatum della Gran Bretagna alla Francia: 48 ore di tempo per risolvere la disputa sulla pesca

Il ministro degli Esteri britannico, Liz Truss, ha dato un ultimatum di 48 ore alla Francia per risolvere la disputa sulla pesca, prima che Londra intraprenda azioni legali. Parlando a Sky News al summit Cop26 a Glasgow, Truss ha accusato Parigi di comportarsi “in modo scorretto” e di operare al di fuori dei termini dell’accordo post-Brexit. “I francesi hanno fatto minacce completamenti irragionevoli alla nostra industria ittica e devono ritirarle oppure useremo i meccanismi del nostro accordo commerciale con la Ue”, ha avvisato Truss, parlando dell’intenzione di cercare “misure compensative”. La questione, ha aggiunto, “deve essere risolta nelle prossime 48 ore” prima che il Regno Unito vada avanti con azioni legali.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli