test
sabato, Giugno 15, 2024

Invasione dell’Ucraina: fallito il cessato il fuoco. E’ ripresa l’offensiva russa su Mariupol. Israele si offre per la mediazione

I corridoi umanitari da Mariupol e Volnovakha non saranno realizzati oggi, lo riferiscono alcuni media ucraini citando fonti della Croce Rossa, secondo cui il primo tentativo di un’uscita sicura per i civili è fallito. “Continuiamo le trattative costantemente” ha detto – secondo le stesse fonti – il vice primo ministro per la reintegrazione dei territori ucraini temporaneamente occupati, Irina Vereshchu. “E’ prevista l’evacuazione anche dalla periferia di Kiev. Stiamo preparando corridoi a Sumy, Kharkiv, Kherson”.  Il terzo round dei negoziati tra Russia e Ucraina si terrà “entro i prossimi due giorni”. Lo ha reso noto Mikhail Podolyak, consigliere dell’ufficio del presidente ucraino, come riporta la testata ucraina Strana.ua. I negoziati si terranno ha detto il consigliere, “stiamo valutando, tra le altre cose, come iniziano a funzionare i corridoi umanitari per apportarvi modifiche, se necessario, nell’ambito del processo negoziale”. Podolyak ha chiarito che non sono previsti cambiamenti nella composizione della delegazione ucraina. Per il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, “finora non abbiamo ricevuto nuove scadenze. Siamo pronti, come ben sapevano i nostri colleghi ucraini, sin da ieri sera a organizzare un terzo round” dei colloqui, ha affermato il ministro – secondo quanto riporta la Tass. Intanto, secondo i media israeliani il premier Naftali Bennett è volato in segreto a Mosca per un colloquio con il presidente russo Valdimir Putin sulla guerra in Ucraina.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli