Free Porn
xbporn
giovedì, Luglio 25, 2024

Guerra in Ucraina, in fuga oltre 1,5 milioni di profughi dalle bombe. L’Italia ribadisce il sostegno umanitario e militare a Kiev

n auto, in scooter, in autobus, su camion e furgoni, con i camper, perfino in bicicletta. Ma più spesso a piedi, con anziani e feriti caricati sulle carriole. È la fuga dei civili dall’area di Kiev, dove a centinaia, a migliaia stanno cercando di mettersi in salvo. Emblematiche sono le immagini scattate a Irpin, a pochi chilometri dalla Capitale: i soldati aiutano centinaia di sfollati a sgomberare passando sotto un ponte distrutto. Intanto, l’Onu fa sapere che sono più di 1,5 milioni i rifugiati fuggiti dall’Ucraina in 10 giorni. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto oggi un nuovo colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodimir Zelensky. Draghi, spiega Palazzo Chigi, “ha condannato gli attacchi della Russia ai civili e alle infrastrutture nucleari, ha riaffermato la volontà italiana di fornire sostegno e assistenza all’Ucraina e alla sua popolazione e ha ribadito come l’Italia sostenga l’appartenenza dell’Ucraina alla famiglia europea. Il presidente Zelensky ha ringraziato il presidente Draghi per la sua vicinanza e per quella dell’Italia”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli