lunedì, Aprile 15, 2024

Tidei: “La partecipazione degli istituti religiosi è un vanto”

“La partecipazione degli istituti religiosi è un vanto”. Il sindaco della Perla del Tirreno Pietro Tidei ha pubblicato sui propri social una lettera ricevuta da suor M. Nerina de Simone. Questa recita così: “Gentile sig. Sindaco, sono Sr. M. Nerina de Simone e le scrivo per conto della superiora generale delle Suore Carmelitane missionarie di S. Teresa di Gesù bambino. La nostra casa è sita in via del Carmelo n. 3 a Santa Marinella. Conoscendo la presente urgente necessità per l’accoglienza dei rifugiati dall’Ucraina, abbiamo deciso di rendere disponibile una parte della nostra casa. La struttura è una sezione della casa fruibile immediatamente ed è facilmente accessibile dall’esterno in modo quasi del tutto autonomo. Si tratta di: n.5 camere con bagno per un totale di 8 posti letto disponibili, in tutte le camere vi è la possibilità di aggiungere qualche letto da bambino, ma noi non possediamo questi lettini, vi è anche un soggiorno abbastanza ampio e una piccola cucina fornita di tutto il necessario, se vi fossero bambini in età tale da frequentare la scuola dell’infanzia o quella primaria, la nostra scuola li accoglierà volentieri. Anche le ns. care sorelle del Carmelo si sono messe a disposizione nel dare ospitalità a chi in questo momento sta scappando da un inferno chiamato guerra. Ringrazio calorosamente a nome di tutta la comunità che rappresento, la Madre superiora sr. Lilian Kapongo per mezzo di Sr. M. Nerina per la grande sensibilità dimostrata in questa circostanza. E’ davvero motivo di vanto per tutti noi – conclude Tidei – constatare quanta partecipazione sia arrivata dai nostri istituti religiosi”.
AGGIORNAMENTO del 8.03.2022 ore 17.12

Torna la grande musica classica nella chiesa di San Giuseppe

Torna la grande musica classica nella chiesa di San Giuseppe, (Santa Marinella – Via della Libertà 17), e torna con due raffinati eventi concertistici per onorare nel migliore dei modi il Santo Patrono, di cui è prossima la festività. Il primo concerto si svolgerà sabato 12 marzo, con inizio alle ore 17,00, e vedrà esibirsi le soliste dell’Ensemble “Giardino di Delizie” dirette dalla violinista Ewa Anna Augustynowicz, che eseguiranno musiche barocche del compositore romano Carluccio del Violino, vissuto nel XVII secolo: un autore poco conosciuto oggi, ma grandemente apprezzato ai suoi tempi, se è vero che fu invitato a Parigi dal cardinale Mazzarino per risollevare le sorti della musica italiana osteggiata negli ambienti francesi. Il  secondo concerto, venerdì 18 marzo, con inizio alle 16,45, vedrà invece il ritorno a San Giuseppe dei solisti dell’Associazione Il Melodramma, con un programma vario ed articolato di arie sacre dal suggestivo titolo: “Quando la Musica si fa preghiera”. Potremo ascoltare brani di Rossini, Verdi, Gounod, Haendel, Stradella ed altri autori: : arie celeberrime e mirabilmente interpretate, autentiche preghiere in musica. Entrambi i Concerti sono ad ingresso libero, con obbligo di mascherina FFP2 e Green Pass rafforzato.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli