Santa Fermina, il programma

Date e ore degli eventi che si svolgeranno per onorare la santa patrona di Civitavecchia

“Il programma – spiegano dal Comitato permanente per i festeggiamenti – non ha subito particolari modifiche ad eccezione, della processione in mare, che per motivi tecnici e di sicurezza sarà disponibile un solo rimorchiatore gentilmente concesso dalla società Rimorchiatori Laziali, sul quale verrà imbarcata la Santa ed uno stretto numero di rappresentanza istituzionale”.
IL PROGRAMMA
-8,30 – Santa Messa nella cappella di Santa Fermina al Forte Michelangelo celebrata dal nostro Vescovo Mons. Gianrico Ruzza.
-9,00 – La banda musicale “Giacomo Puccini” si esibirà per le vie del Centro Storico.
-9,30 – Incontro de sindaci di Civitavecchia e di Amelia in Piazza Vittorio Emanuele, con l’esibizione del Gruppo Sbandieratori Città di Amelia
-10,15 – Il corteo storico di Amelia raggiungerà la Cattedrale
-10,30 – Offerta del ce ro sul sagrato della Cattedrale da parte della Comunità amerina al Vescovo della nostra Diocesi
-11 – Concelebrazione ecaristica in Cattedrale presieduta da Mons. Francesco Antonio Soddu, Vescovo di Terni – Narni – Amelia. Concelebreranno i Sacerdoti della Città. Animerà la celebrazione il “Coro Polifonico Arché” diretta dal M° Giovanni Cernicchiaro.
-16 – Raduno in Cattedrale dei Portatori della Statua, dei Cortei Storici di Civitavecchia e di Amelia, degli Ordini Cavallereschi, delle Confraternite, e di tutte le Associazioni per la partecipazione ai Vespri.
-16,30 – Solenni Vespri in Cattedrale
-17,00 – Solenne processione con percorso: Cattedrale, Corso Marconi, Piazza Calamatta, Via XVI Settembre, Via Sangallo, Via Leonardo, Via Risorgimento, Corso Centocelle, Largo Plebiscito, Porto, Largo Cavour , Piazza Vittorio Emanuele , Cattedrale. Nel corso della Processione in Porto: Accensione di un cero devozionale da parte della staffetta podistica davanti alla statua della Patrona all’ingresso del Porto, benedizione del mare, offerta di una corona ai caduti del mare ed alla statua della Santa all’antemurale, tradizionale suono delle sirene delle navi in porto. Al rientro della Processione: Santa Messa in Cattedrale.
AGGIORNAMENTO del 26.04.2022 ore 18.01

Il vescovo Ruzza invita a partecipare ai festeggiamenti

Il vescovo Gianrico Ruzza invita tutta la cittadinanza a partecipare ai festeggiamenti per la patrona Santa Fermina. Ecco la lettera inviata alla comunità: “Carissime sorelle e carissimi fratelli di Civitavecchia, è ormai imminente la grande festa di Santa Fermina, vergine e martire del terzo secolo dell’era cristiana, Celeste Patrona della nostra amata Città. Pertanto, con l’animo ricolmo della gioia pasquale, vi invito caldamente a partecipare ai solenni festeggiamenti, che devono spingerci fortemente ad imitare la vita di questa giovane romana del suo tempo, che non ha esitato ad offrire la suprema testimonianza della fede con il sacrificio del martirio. Sento il dovere di ricordare che per noi cristiani, il cuore dei festeggiamenti è da cercarsi nei momenti di preghiera e di riflessione. A cominciare dalla celebrazione eucaristica delle 8,30 nella Cappellina del Forte Michelangelo e dalla la santa messa solenne delle 11 in Cattedrale, che quest’anno sarà presieduta da S.E: Mons. Francesco Soddu, Vescovo di Terni-Narni-Amelia (città gemellata con noi perché la comune Patrona). Nel pomeriggio, poi, ci sarà alle 16:30 la celebrazione dei vespri in Cattedrale e, a seguire, la processione per le strade della nostra città e nel porto. So bene che intorno alla nostra Santa esistono altre manifestazioni di festa, che – tuttavia – sono solamente un elemento accessorio, che ha un valore diverso rispetto alla celebrazione religiosa. Esprimo il desiderio che la festa della nostra Santa, che finalmente possiamo celebrare in modo pieno e sereno – essendo cessato lo stato di emergenza che imponeva rigide misure di distanziamento e di prevenzione rispetto alla crisi pandemica – sia vissuto con un cuore orientato in modo prevalente al significato religioso di queste giornate che sono fondamentali per la crescita umana e morale della nostra amata città. Vi attendo, dunque, numerosi a questo nostro annuale appuntamento, per continuare il nostro cammino di fede con più slancio e amore”.
AGGIORNAMENTO del 26.04.2022 ore 18.03

Variazioni del traffico

Quest’anno, per la prima volta dopo due anni di sospensione per l’emergenza sanitaria, Civitavecchia torna a celebrare in grande stile Santa Fermina. Per consentire il regolare svolgimento dell’evento in onore della Santa Patrona, dalla mattina di giovedì 28 aprile 2022 alcune aree tra il centro e il lungomare saranno interdette alla sosta fino alla fine delle esigenze. Inoltre verranno adottate una serie di interdizioni e deviazioni veicolari in varie vie cittadine, al fine di garantire la riuscita della manifestazione in sicurezza. I veicoli eventualmente lasciati in sosta verranno sanzionati e rimossi, a norma di quanto previsto dalle vigenti norme del Codice della strada.