mercoledì, Febbraio 21, 2024

Crisi di governo, “la mossa” del Pd e dei governisti M5S: La fiducia prima alla Camera. L’ira della Lega: “Basta giochini”

Critiche al capogruppo pentastellato Davide Crippa nel corso dell’assemblea congiunta M5S, ripresa dopo le 14. A quanto si apprende durante la riunione (che si sta svolgendo in videoconferenza alla presenza del leader Giuseppe Conte) il presidente dei deputati grillini sarebbe stato attaccato, anche se non direttamente, per aver appoggiato la richiesta, avanzata da Iv e Pd durante la conferenza dei capigruppo della Camera, di chiedere al presidente del Consiglio Mario Draghi di rendere mercoledì le sue comunicazioni inizialmente a Montecitorio e non al Senato come previsto dalla prassi. A Crippa sarebbero stati chiesti chiarimenti in merito alla sua scelta: a pretendere delucidazioni, tra gli altri, la deputata Vittoria Baldino. Il primo ‘non voto’ M5S sul dl Aiuti si è verificato alla Camera, per questo motivo sembrava più logico e corretto chiedere con il Pd le comunicazioni di Draghi prima alla Camera e poi al Senato la motivazione fornita da Crippa.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli