lunedì, Marzo 4, 2024

In Italia ci sono almeno 10mila migranti utilizzati in lavori agricoli senza la garanzia di alcuni diritti fondamentali

In Italia ci sono almeno 10mila migranti utilizzati in lavori agricoli senza la garanzia di alcuni diritti fondamentali. Come denuncia un rapporto del ministero del Lavoro e dell’Anci, infatti, questi lavoratori “vivono in insediamenti informali”. Si tratta cioè di “luoghi di privazione dei diritti e di sfruttamento, in molti casi presenti da diversi anni, privi di servizi essenziali e di servizi per l’integrazione”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli