martedì, Febbraio 20, 2024

Guerra in Ucraina, Mosca accusa Londra di aver diretto l’attacco alla flotta nel Mar Nero

I servizi speciali russi hanno informazioni che dimostrano come “consulenti militari britannici” hanno diretto e coordinato l’attacco alla flotta russa nel Mar Nero, oltre che al Nord Stream. Lo afferma il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dall’agenzia Interfax. “Queste azioni non possono essere lasciate passare. Ovviamente penseremo ai nostri prossimi passi, non c’è dubbio su questo. Non c’è altro modo”. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov dopo avere accusato “specialisti militari britannici” di avere orchestrato il sabotaggio al Nord Stream e un attacco alla base della flotta russa del Mar Nero a Sebastopoli. Peskov ha definito il sabotaggio al Nord Stream “un attacco terroristico ad un’infrastruttura energetica critica” che “non è una infrastruttura russa ma internazionale”. Le nuove accuse russe su un asserito ruolo guida britannico nell’attacco contro il gasdotto Nord Stream e nel coordinamento dei più recenti raid ucraini in Crimea fanno parte del “manuale di distrazione dalla realtà” usato dal Cremlino. Lo ha detto un portavoce del premier Rishi Sunak, ribadendo la smentita di Londra rispetto alle affermazioni rimbalzate dalla Russia (che sostiene di avere prove d’intelligence).
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli