test
sabato, Giugno 15, 2024

Guerra in Ucraina, per Mosca “Nessuna condizione preliminare ai negoziati con Kiev”

La Russia “non pone condizioni preliminari” all’apertura di trattative con l’Ucraina, “tranne che Kiev dimostri buona volontà”. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri, Andrey Rudenko, citato dall’agenzia Interfax. La “condizione principale” per la ripresa dei negoziati con la Russia è il ripristino dell’integrita’ territoriale dell’Ucraina: lo scrive su Twitter il segretario del Consiglio di sicurezza e di difesa ucraino, Oleksii Danilov, sottolineando che Kiev ha anche bisogno della “garanzia” di armamenti moderni. “Russia, negoziati. La principale condizione del Presidente dell’Ucraina è il ripristino dell’integrità territoriale. Garanzia: difesa aerea moderna, aerei, carri armati e missili a lungo raggio. Strategia: passi proattivi, i missili russi devono essere distrutti prima del lancio in aria, a terra e in mare”, scrive Danilov. Nell’area di Novosofiivka, nella regione di Kherson, l’esercito di occupazione russo è stato rafforzato da un’unità proveniente dalla Repubblica cecena, che ha partecipato al saccheggio delle abitazioni dei residenti evacuati. Lo ha dichiarato lo Stato Maggiore dell’esercito ucraino, come riporta Unian.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli