test
mercoledì, Giugno 19, 2024

Velletri (Roma), la Procura indaga il padre dei fratelli Bianchi per l’uccisione di alcuni animali

Nuovi guai giudiziari per Marco Bianchi, 26 anni, già condannato all’ergastolo per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, assieme al fratello Gabriele. I carabinieri, su disposizione dei pm di Velletri, gli hanno notificato l’atto di conclusioni delle indagini per l’accusa di uccisione animali in concorso con il padre Ruggero di 59 anni. Gli atti sono stati emessi, secondo quanto si apprende, dopo gli accertamenti sul cellulare del giovane: all’interno erano state trovate foto di animali uccisi a colpi di fucile. In particolare, riporta il Corriere della Sera, sarebbero coinvolti anche altre due persone (un 34enne e un 67enne) e secondo l’accusa avrebbero partecipato alla macabra esecuzione di un passero e di una pecora nel 2017 e nel 2019. L’avviso di conclusione delle indagini potrebbe preludere alla richiesta di rinvio a giudizio. In particolare – riferisce il quotidiano – il 2 ottobre di cinque anni fa Marco Bianchi avrebbe, sempre secondo gli accertamenti condotti dai militari dell’Arma e le contestazioni della procura, esploso un colpo di fucile per disintegrare il volatile in precedenza catturato e lanciato in aria da un suo amico, anch’egli indagato. Due anni più tardi, invece, il padre avrebbe agito in concorso con il quarto indagato per uccidere una pecora che era stata precedentemente ferita. Ai quattro viene contestata anche la condotta della crudeltà nei confronti degli animali.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli