test
sabato, Giugno 22, 2024

Asta record per un dipinto di George Seurat: venduto per 149 milioni di dollari

Asta record per un dipinto di George Seurat. “Les Poseuses, versione piccola”, della collezione Paul Allen, è stato infatti battuto da Christie’s a New York per 149 milioni di dollari, cinque volte più del primato precedente dell’artista puntillista. Ad offrire la cifra record è stato al telefono un compratore anonimo rappresentato dal dipartimento di Christies Asia. Il co-fondatore di Microsoft, morto per un linfoma nel 2018, aveva deciso di cedere tutte le sue opere per raccogliere fondi a scopo filantropico.
Asta record anche per i Gauguin e Cezanne
Le offerte della collezione Allen polverizzano i record stabiliti alle aste per gli artisti. “La Montaigne Sainte-Victoire” di Paul Cezanne è stato battuto per 138 milioni di dollari, un primato all’asta per l’artista, mentre “Maternité II” di Paul Gauguin ha triplicato il record precedente con oltre 105 milioni di dollari.
L’intera collezione Allen venduta per 1,5 miliardi di dollari
Assieme a Bill Gates aveva fondato Microsoft ma durante la sua vita Paul Allen aveva sviluppato la passione per l’arte che lo aveva portato a collezionare fino a 150 grandi opere. Ora tutte quelle tele sono andate all’incanto, come lui aveva chiesto nel testamento, ed è stata la vendita con maggiori incassi della storia delle aste, battendo il record di 922 milioni di dollari stabilito sei mesi fa quando Sotheby’s ha liquidato la raccolta di Harry e Linda Macklowe, il cui accordo di divorzio prevedeva una spartizione salomonica di quadri e sculture di casa. Molte opere sono entrate nel rarefatto club dei cento milioni di dollari tra cui “La Montagne Sainte-Victoire” di Paul Cezanne (138 milioni di dollari inclusi i diritti d’asta); il panorama di un giardino di Arles di Van Gogh “Verger avec Cyprés” (117 milioni) e la “Foresta di Betulle” di Gustav Klimt che ha trovato un nuovo acquirente per 105 milioni, un record per l’artista alle aste dopo gli 88 milioni pagati lo stesso anno, nel 2006, da Ronald Lauder per il ritratto di Adele Bloch-Bauer, la “Lady in Gold”, oggi alla Neue Galerie. Record anche per Lucien Freud, il nipote del padre della psicanalisi, il cui “Large Interior, W11 (after Watteau)” ha realizzato un prezzo di 86 milioni di dollari.
Migliaia in fila per vedere le opere prima della vendita
Paul Allen è morto nel 2018 e l’asta della sua collezione, anche grazie al battage pubblicitario di Christie’s, ha generato un’eccitazione non consueta nel mondo dell’arte con lunghe file (oltre 20mila persone in totale) per visitare l’esposizione nei saloni di Rockefeller Center prima che pezzi da museo scomparissero nuovamente nelle case di privati. Tra i partecipanti all’asta, oltre ai soliti sospetti come i galleristi Larry Gagosian, David Zwirner, Dominique Levy e Joe Nahmad, c’era anche il proprietario di Christie’s François-Henri Pinault, che ha seguito la serata da una discreta tribuna per vip.
Anche il superyacht di Paul Allen trova un compratore
dopo due anni sul mercato, Tatoosh, il superyacht del co-fondatore di Microsoft, Paul Allen, ha trovato un compratore. Il prezzo richiesto nel febbraio 2021 era di 90 milioni di dollari. La vendita è arrivata alla vigilia dell’asta della collezione d’arte da Christie’s a New York. Lo riporta il sito “The Robb Report”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli