test
sabato, Giugno 15, 2024

Migranti, parla Giorgia Meloni: “Sono rimasta colpita dalla reazione aggressiva del governo francese”

“Reazione francese sul caso dei migranti? Quando si usa la parola ‘ritorsioni’ qualcosa non funziona, sono rimasta colpita dalla reazione aggressiva del governo francese, incomprensibile e ingiustificata”. Così Giorgia Meloni, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, sulle tensioni con la Francia per la vicenda Ocean Viking. “La nave Ocean Viking che oggi attracca in Francia è la prima nave di una Ong che attracca in Francia, con 234 migranti”, una vicenda che “ha generato una reazione molto dura contro l’Italia che in un anno ha fatto entrare 90mila migranti, visto che tutte le Ong sono arrivate in Italia” ha detto la premier. La Francia chiede di isolare l’Italia? “Voglio sperare che questo non accada, non sarebbe intelligente per la condizione nella quale l’Europa si trova – ha affermato Meloni – Il ruolo europeo deve avere un suo standing. Siamo in mezzo a una guerra, abbiamo grandissime sfide da affrontare. Francamente non credo che la Ue deciderà di fare cose particolarmente drammatiche nei confronti dell’Italia solo perché su 90mila persone, 200 sono sbarcate da un’altra parte”. “Bloccano il sistema di ricollocamenti deciso in Europa? Finora” di migranti “ne sono state ricollocati 117, 38 in Francia, qualcosa non funziona, cosa è che fa arrabbiare? L’Italia deve essere l’unico porto di sbarco per chi arriva dall’Africa? Questo non è scritto in nessun accordo, questo chiedo. Non credo che questo sia giusto” ha scandito sul tema della ricollocazione europea dei migranti. “Ieri – ha ricordato – abbiamo fatto sbarcare seicento persone, nello stesso giorno e di fronte a 234 persone saltano le relazioni diplomatiche? Questo dimostra che la situazione non può più essere questa”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli