domenica, Aprile 21, 2024

Brasile, Pelè ricoverato in ospedale. Sarebbe in gravi condizioni

Le condizioni di Pelé tornano a far preoccupare gli appassionati di calcio di tutto il mondo. La leggenda del calcio brasiliano, oggi 82enne, è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di San Paolo dopo aver riscontrato un gonfiore generalizzato su tutto il corpo e una insufficienza cardiaca scompensata. Le cure chemioterapiche delle ultime settimane non hanno avuto gli effetti desiderati sulla salute di Pelé. Negli ultimi mesi le condizioni di Pelé sembravano essere migliorate, quanto meno stabilizzate, e lo scorso aprile dopo l’ultimo ricovero si era parlato di controlli di routine successivi alla rimozione del tumore al colon di cui era affetto. Ora si ha la certezza che le cure chemioterapiche non hanno avuto gli effetti positivi desiderati e le ultime notizie, quelle confermate dalla moglie che assiste O Rey a San Paolo, sono preoccupanti. empre secondo i media brasiliani, Pelé è stato accompagnato in ospedale dalla moglie, Márcia Aoki, e da un assistente. Il personale medico che ha in cura il grande campione brasiliano avrebbe riscontrato una “insufficienza cardiaca”. Inoltre, l’equipe medica ha riferito che la chemioterapia effettuata in questi mesi non ha mostrato una risposta ai tumori presenti in vari organi del corpo del brasiliano. Al suo ingresso in ospedale, Pelé era confuso, quindi si sottoporrà ad altri esami e i medici valuteranno se ha un’encefalopatia epatica. I medici sono preoccupati per le sue delicate condizioni e per la cura del cancro. È anche debole per i suoi problemi alimentari.
LA FIGLIA RASSICURA: “CICLO DI CURE PREVISTE”
La figlia Kelly, ha rassicurato sulle condizioni di Pelé. “Mio padre è in ospedale per un ciclo di cure previste e non sto volando da lui. I miei fratelli sono con papà. Andrò da lui nell’anno nuovo”, ha scritto sui social la figlia Kelly.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli