giovedì, Dicembre 7, 2023

Roma, l’Ama ha raccolto oltre 40 tonnellate di rifiuti dopo il concerto al Circo Massimo

“E’ scattato subito dopo la fine del concerto “Roma restarts 2023″ al Circo Massimo il piano operativo straordinario che ha ripristinato il decoro nel sito storico e nelle aree interessate dalle manifestazioni a Roma per la notte di San Silvestro. Complessivamente sono state raccolte oltre 40 tonnellate di rifiuti. Dalla notte scorsa fino a questa mattina, AMA ha messo in campo una task-force dedicata composta da 250 operatori, con l’ausilio di circa 100 mezzi (bilici, compattatori, autobotti, officine mobili, lava-strade, macchine vuota-cassonetti, spazzatrici, furgoncini per il trasbordo dei rifiuti, ecc.).”. Lo rende noto AMA in un comunicato “Servizi di pulizia sono stati svolti – continua la nota- presso l’area esterna del Circo Massimo e le vie limitrofe con presidi, anche durante il concerto, ai varchi di accesso all’evento. Interventi straordinari sono, inoltre, scattati questa mattina nelle altre vie e piazze meta tradizionale di turisti e romani: via del Colosseo, via dei Fori Imperiali, piazza di Spagna, scalinata di Trinità de’ Monti, Pincio, piazza del Popolo, Pantheon, Gianicolo, piazza Navona, Fontana di Trevi, Campo de’ Fiori, piazza Trilussa, rione Ebraico, area Quirinale, Termini, piazza della Repubblica, via Nazionale, via Cavour, piazza Farnese, corso Vittorio Emanuele, largo Ricci, piazzale Flaminio, via del Tritone, via Veneto, San Pietro/via della Conciliazione, ecc. AMA, di concerto con Roma Capitale, ha predisposto un piano operativo straordinario che prosegue anche per tutta la giornata di Capodanno. Saranno presidiate e monitorate le aree pedonalizzate dove si terranno gli eventi di “Capodarte 2023” e sara’ garantito lo svuotamento dei cestini nelle aree più frequentate del Centro Storico: Spagna, Trevi, Pantheon, Navona, rione Ebraico, Corso, Colosseo, Campidoglio, Castel Sant’Angelo, piazza Venezia, Fori Imperiali, ecc. Complessivamente, su tutto il territorio comunale, sono al lavoro mille addetti per svolgere servizi di svuotamento dei cassonetti, attività di spazzamento e raccolta di eventuale materiale “misto” abbandonato intorno ai contenitori stradali.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli