domenica, Aprile 21, 2024

“Attacchi sterili e incoerenti”

Il sindaco Pietro Tidei replica a Rifondazione Comunista

“Significativa è la pochezza e la totale ignoranza dei problemi denunciati”

 

“Con la presente vorrei replicare gli ormai sterili ed altrettanto incoerenti attacchi a mezzo stampa da parte di vari gruppi o pseudo gruppi politici, che si accalorano a denigrare questa Amministrazione ormai da quasi 5 anni e sempre sugli stessi argomenti. Ora, nel caso di Rifondazione Comunista, significativa è la pochezza e la totale ignoranza dei problemi denunciati che mi viene quasi difficile rispondere nel merito, in quanto sono tutte argomentazioni, non solo smentite dai fatti, ma manifestatamente delatorie, portatori solo di demagogie e della politica del discredito fine a se stessa, verso la quale questa coalizione amministrativa che rappresento, ha prodotto fin qui fatti concreti ed opere nell’interesse solo ed esclusivo dei cittadini di Santa Marinella.
Nel merito, vorrei smentire la politica del “non fare” con atti e procedimenti concreti:
1) Non è vero che non sono stati utilizzati soldi pubblici per la ristrutturazione della Passeggiata in quanto tutti i finanziamenti erogati dal Ministero o Regione riguardavano esclusivamente il dissesto idrogeologico del Comune e su questi progetti tutte le risorse sono state acquisite. Quindi informazione a mezzo stampa assolutamente non vera e denigratoria in quanto non ci sono mai stati finanziamenti pubblici per la ristrutturazione della “Passeggiata”.
2) Fossi Castelsecco e Ponton del Castrato, saremo ben lieti di informare la Corte dei Conti sui danni che ha subito il Comune di Santa Marinella, nel periodo covid con l’assoluta inconsistenza regionale nelle conferenze dei servizi, addirittura con la mancata espressione dei pareri (PAUR ) di competenza. Ma nonostante ciò andremo avanti ed appalteremo la grande vasca di esondazione a Ponton del Castrato e la traslazione dell’Aurelia nel ponte su fosso di Castelsecco. Entro i primi mesi dell’anno spenderemo oltre 5.000.000 di euro in opere pubbliche a difesa del territorio e dei cittadini insediati. Ai politicanti del “non fare” vorrei ricordare che dal 2019 ad oggi, sono stati spesi oltre 500.000 euro per la messa in sicurezza di Ponton del Castrato ed oltre 200.000 € per quello di Castelsecco. In aggiunta, abbiamo speso fino ad ora oltre 250.000 € di risorse comunali per una periodica pulizia di tutti i fossi minori del territorio.
3) All’esternazione “della mega lottizzazione di Santa Severa” per l’edilizia popolare pubblica, vorrei rispondere ricordando alla “politichesi di sinistra” che questa Amministrazione ha consentito di realizzare per i cittadini di Santa Marinella case a basso costo verso residenti aventi requisiti di 1° casa, non cementificando, ma prevedendo all’interno di un Piano di zona, un parco pubblico ed un asilo, realizzato completamente a carico degli operatori assegnatari. Saranno 120 appartamenti per giovani coppie, anziani diversamente abili e categorie protette, che potranno beneficiare di contributi regionali in alloggi moderni e climaticamente sostenibili. Certo, questa non è mega lottizzazione, ma dare risposte a chi oggi ha difficoltà a sostenere un acquisto di case sul libero mercato.
4) Assolutamente non vero asserire il permanere dello stato di “emergenza” delle sepolture nel cimitero comunale. E’ sotto gli occhi di tutti i cittadini verificare che dal mio insediamento nel 2018 fino al 2022 sono stati realizzati oltre 300 loculi ed altrettanti ne saranno in costruzione per il 2023. Quindi possiamo affermare con oggettiva tranquillità che ogni defunto nel nostro comune trova accoglienza anche acquistando in concessione il loculo di sepoltura verso la ditta aggiudicataria del projet.
5) Per quanto riguarda le cosiddette “strisce blu” nessuna azione vessatoria di tipo economico è stata arbitrariamente imposta ai cittadini santamarinellesi. Infatti non solo si sono disciplinate le aree della sosta a raso di tutto il centro urbano, ma sono stati introdotte riduzioni per abbonamenti ad over 65 e 75, aumenti gli stalli per disabili e proposto abbonamenti calmierati per studenti e pendolari. La sosta a pagamento è segno di civiltà e rispetto del senso comune di vivere gli spazi urbani di una città moderna per cui accresce una coscienza civica nel congestionato periodo estivo nel servizio della sosta, fornendo sia opportunità a pagamento ma anche parcheggi liberi. E’ il principio del bene comune a servizio di tutti e non di pochi laddove parcheggiare è un diritto che non può essere acquisito e mantenuto sine die.
6) Per quanto riguarda l’inasprimento delle aliquote IMU e TARI, niente di più errato è stato affermato nel comunicato stampa. Non solo le aliquote TARI sono rimaste invariate, ma sono aumentati i servizi coperti da tali finanziamenti, sia dallo spazzamento alla pulizia del verde che alla pulizia degli arenili.
7) Appare, infine, assolutamente strumentale addurre responsabilità all’Amministrazione Comunale nella vicenda delle costruzioni abusive a Lungomare Marconi. Ricordo soltanto che il Comune ha messo in atto ogni azione di competenza per la repressione dell’abuso edilizio i cui esiti sono strettamente di natura privata. Non può un Ente in dissesto spendere ingenti somme di denaro dei cittadini per demolire ville di lusso. Sarà la Prefettura se del caso ad interessarsene così come previsto dalla Legge Regionale 1/2020, utilizzando se opportuno, risorse dello Stato. Nessuna azione ostativa verso tali ordinanze è stata condotta dagli Uffici, segno di correttezza e coerenza a tutela solo dell’interesse pubblico.
8) A chiosa di questa denigrazione costante, vorrei sottolineare ai “politichesi del non fare” che sono stati intrapresi atti di natura urbanistica i quali hanno dato molte opportunità di ristrutturazione edilizia ai cittadini. L’esempio della L.R. 7/2017 – sulla rigenerazione urbana – oppure il mantenimento dei vincoli già scaduti su zone di pregio ambientale le cosiddette “zone bianche”, oppure ancora convenzioni pubblico/privato per acquisire aree verdi, strade e parcheggi da destinare alla collettività sono stati solo alcuni esempi di un’Amministrazione del “FARE” nell’interesse collettivo e non certo speculativo.
Vorrei concludere spronando l’Opposizione di qualunque colore essa sia a confrontarsi con la Mia Amministrazione su dati, progetti e contenuti fin qui adottati, rammentando alla nostra cittadinanza che solo “il fare” per il bene comune fa crescere coscienze e forma opportunità per uomini e donne, giovani ed anziani, nell’unico obiettivo di una Città migliore”.
Il Sindaco
Avv. Pietro Tidei
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli