domenica, Aprile 21, 2024

Tidei al presidente Catozzo: “Le bugie hanno le gambe corte”

“Ho letto solo ora un comunicato confuso e abbastanza superficiale da parte del presidente della Polisportiva Santa Severa Alberto Catozzo, in merito al prezioso sito sul Lungomare Pirgy, lasciato in completo stato di abbandono. La verità è soltanto una – dichiara il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei – Dopo oltre 20 anni di mala gestione dell’area, data inoltre più volte in subaffitto senza alcuna autorizzazione, ridotta ad un ammasso di rifiuti e soprattutto in uno spaventoso stato di degrado sia per il verde che per le strutture sportive e commerciali, finalmente la Regione Lazio, con un contratto scaduto da più di vent’anni, ha ripreso in mano il terreno di sua appartenenza. In questo modo quel sito è stato tolto a chi non ne aveva assolutamente diritto e soprattutto a chi, a distanza di anni, lo ha ridotto in uno stato fatiscente, di totale degrado ed abbandono sotto gli occhi di tutti. Il Comune di Santa Marinella ha fatto richiesta alla Regione Lazio di poterlo prendere in gestione, ripulirlo completamente grazie alla società della Santa Marinella Servizi e realizzare un altro parco pubblico a disposizione della Città, non più di un privato, bensì aperto a tutti i cittadini e gestito dal Comune. Credo che l’intervento della Regione Lazio sia stato più che giusto, togliendo quel terreno a chi non se ne è mai preso cura, preferendo piuttosto lasciarlo in stato di abbandono per anni. Riconosciamo un certo valore alla Polisportiva e per tale motivo la nostra amministrazione ha pensato di riservarle la gestione di alcuni spazi a patto che, quest’ultima, possa presentare programmi sulla base di quello che proporrà la nostra amministrazione comunale per la realizzazione di un’area verde ad uso pubblico, gratuita, accessibile a tutti con la possibilità di dare in gestione con una gara gli impianti sportivi e un piccolo ristoro, soltanto a coloro che possano continuare a migliorare la struttura, mantenendola pulita, curata, preservandola dal degrado e soprattutto tenendola in sicurezza per l’affluenza di cittadini e famiglie che avranno il desiderio di frequentarla. È questa la verità Presidente Catozzo, la nostra amministrazione è pronta ad un confronto e, nell’eventualità in cui ne fosse interessato, siamo anche ben disponibili ad essere ricevuti direttamente nel suo ufficio, anziché riportare cose insensate sul giornale, raccontando bugie che oltre a fare male, hanno le gambe corte”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli