venerdì, Febbraio 23, 2024

Rendere sicuro l’accesso a Internet da parte dei minori: è questo l’obiettivo delle sette proposte di Telefono Azzurro

Rendere sicuro l’accesso a Internet da parte dei minori: è questo l’obiettivo delle sette proposte che il Telefono Azzurro ha avanzato sul tema, ricevendo il pieno appoggio da parte del Governo, che ha annunciato che le sosterrà. Tra gli obiettivi principali di questo pacchetto di misure c’è l’innalzamento a 16 anni, dagli attuali 14, della cosiddetta età di connessione. Altra proposta importante è quella di rendere “invalidi” i contratti conclusi dai minori di 16 anni con i fornitori di servizi delle società dell’informazione. Una delle proposte di Telefono Azzurro è quella di obbligare i fornitori di servizi della società dell’informazione l’obbligo di verifica, all’atto del perfezionamento del contratto, dell’età dell’utente.  Tra le idee del Telefono Azzurro c’è anche quella di limitare il consenso al trattamento dei dati personali solamente ai maggiori di 16 anni. Altra proposta è quella di rafforzare il potere del Garante della privacy, specie in materia di sextorsion (termine inglese che si riferisce alle estorsioni a fini sessuali). Tra le intenzioni del Telefono Azzurro c’è anche quella di potenziare il servizio del 114, il numero di emergenza per tutelare bambini e adolescenti, introducendo il “Contatto di emergenza in App”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli