martedì, Febbraio 27, 2024

Scienziati trovano un ingrediente segreto nei dipinti di Leonardo: la scoperta? Il tuorlo d’uovo

Il celebre autoritratto di Leonardo

Leonardo da Vinci, Sandro Botticelli e Rembrandt aggiungevano intenzionalmente il tuorlo d’uovo alla loro pittura ad olio. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications. “Le fonti sono scarse e studi scientifici sull’argomento non sono mai stati fatti prima”, ha detto l’autrice della ricerca, Ophélie Ranquet dell’Institute of Mechanical Process Engineering and Mechanics al Karlsruhe Institute of Technology in Germania.

Il tuorlo d’uovo

Secondo quanto emerso dallo studio i maestri del Rinascimento e dell’età Barocca attuavano questo stratagemma perché “i nostri risultati dimostrano che anche con piccole quantità di tuorlo le proprietà della pittura cambiavano in modo duraturo e gli artisti lo sapevano e se ne avvantaggiavano”. Finora si pensava che la presenza di proteine come il tuorlo d’uovo fossero il frutto di contaminazioni accidentali. La Ranquet, che ha trovato tracce della sostanza in due dipinti alla Alte Pinakothek di Monaco di Baviera, la Madonna col Garofano di Leonardo e il Lamento sul Cristo Morto di Botticelli, è convinta invece che gli artisti fossero consapevoli delle  conseguenze del mischiare il tuorlo alla vernice, tra cui ad esempio una migliore resistenza all’umidità. Lo studio è stato avallato da Maria Perla Colombini, professore di chimica analitica all’Università di Pisa, secondo cui i nuovi dati non sono utili solo per il restauro e la conservazione delle opere d’arte, ma permettono anche una migliore comprensione della storia dell’arte: “Ci offrono uno scenario nuovo per capire le tecniche di pittura antica”.

Articoli correlati

Ultimi articoli