Free Porn
xbporn
giovedì, Luglio 25, 2024

“Riscarti”, al via la decima edizione del Festival del Riciclo Creativo

Riscarti, il Festival del Riciclo Creativo, festeggia quest’anno il decennale nella nuova location de La Vaccheria, il polo dedicato all’arte realizzato in antico casale restaurato nella zona dell’Eur.

Con Riscarti l’arte delle piccole cose, gli oggetti simbolo del nostro tempo consumistico, decontestualizzati o riassemblati, assumono nuovi significati ed estetiche, per incentivare una consapevole cultura della sostenibilità. La manifestazione è in programma dal 6 al 16 aprile.

Un po’ di storia

La prima edizione del Festival è nel 2013 e si svolge alla Città dell’Altra Economia con la presenza di un’opera di Michelangelo Pistoletto “I temp(l)i cambiano”. Riscarti inizia artisticamente sperimentando linguaggi espressivi a tutto tondo che indagano i confini e le interconnessioni fra ciò che è organico o sintetico, ciò che può considerarsi superfluo o essenziale.

Nella seconda edizione, autobus dismessi parcheggiati sul piazzale si possono percorrere come spazi espositivi. È la prima volta che 3 bus escono dai depositi con uno scopo diverso che non sia trasportare le persone.

Il terzo anno è forse l’edizione più partecipata da artisti internazionali, con delegazioni olandese, greca, spagnola e brasiliana: Riscarti sbarca alla Pelanda all’interno del Macro museo di arte contemporanea, per ospitare circa 20 artisti stranieri.

L’evento curato da Marlene Scalise non si ferma neanche durante la pandemia. Fino all’ottava edizione nella Galleria Alberto Sordi: nel business core della città, negli spazi di un negozio chiuso con il lockdown. Qui le vetrine si accendono nuovamente per ben 3 settimane con le proposte artistiche e acquisti sostenibili di Riscarti festival.

E poi ancora la manifestazione e i suoi eventi e attività sono stati organizzati sull’Isola Tiberina e a Villa Ada, ai Fori Imperiali e al Mercato Trionfale, sede dell’ultima edizione: luoghi dove le installazioni e le performance offrono una fruizione ampliata, fuori dagli schemi. Con momenti di socialità e partecipazione collettiva dove l’arte si interseca con il tessuto urbano.

Novità edizione 2023

  • Laboratorio “HOOP TRAINERS” per le scuole secondarie – Organizzato nell’ambito del progetto HOOP (finanziato dal Programma europeo per la Ricerca e l’Innovazione), permette di riflettere su problemi reali in scenari simulati e di predisporre soluzioni attuabili nel campo dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale. Attraverso la gamification, un gioco educativo incluso in un percorso più ampio di azione civica per i residenti del Lazio, la proposta di ANCI Lazio, formulata insieme al partner tecnico “Science for Change”, si propone come strumento di co-creazione per migliorare la raccolta della frazione organica e scoprire le opportunità legate alle biotecnologie. Durante il gioco, i partecipanti sono chiamati ad aiutare DUBBIOPP, personaggio animato, la cui missione è apprendere a trasformare i residui organici in prodotti utili. L’obiettivo è aiutare DUBBIOPP a mutarsi in VIRTUOPP. I dati da analizzare durante il laboratorio sono in fase di raccolta attraverso la Web App “HOOP TRAINERS”;
  • La campagna ‘L’Acqua di Roma’ realizzata dall’Assessorato all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma Capitale in collaborazione con CoReVe e sostenuta da AMA, proseguirà anche a Riscarti: un’ulteriore azione di sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale, per mezzo della distribuzione di una bottiglia in vetro, materiale riutilizzabile all’infinito, che può diffondere in maniera concreata una cultura di minor produzione di imballaggi, sostituendosi alla plastica usa e getta;
     
  • Collaborazione con Chirale, società specializzata nella produzione di opere d’arte, che presenta la Borsa Momenta, una shopper tagliata e cucita su misura a partire dai test di stampa, realizzati per la produzione della grande installazione fotografica W-O-M-A-N. La  borsa è parte di un progetto dal titolo BUY PROCESS NOT IDEA, processi di confezionamento degli scarti di produzione.

Progetti 

Adotta l’Arte è un progetto già attivo per riportare il problema della crisi energetica nello spazio pubblico e non necessariamente in luoghi destinati all’arte, per mettere in atto una rigenerazione, sia urbana che culturale. Installazioni che partecipano alla vita della città, che sono un monito per fare tutti qualcosa in favore dell’ambiente. L’arte pubblica come elemento integrante sul territorio, che vede la partecipazione della comunità nel doppio ruolo di co-produttori e di pubblico. L’esperienza estetica è strettamente legata alla crescita personale e delle comunità.

All’interno del centro di raccolta Laurentina, una passeggiata con un carrello della spesa per fare “shopping” e recuperare i materiali ancora utili, che gli artisti riscattano creativamente per realizzare la scritta RIscARTI, ripresa dall’alto da un drone. Presso La Vaccheria Eur, gli stessi rifiuti vengono reimpiegati in un’opera partecipata: l’opera, ideata dall’artista Sebastiano Pelli in collabarazione con Cittadellarte-Fondazione Pistoletto è un grande contenitore di rifiuti, i quali vengono trasformati simbolicamente in energia collettiva attraverso la performance. L’opera accoglie i rifiuti, si alimenta dei rifiuti ancora “buoni” proprio a mostrare la capacità dell’arte di trasfigurare e nobilitare il rifiuto.

Premio Radio Rock “Il riciclo è rock, la radio è green”: alla sua terza edizione, nasce dalla partnership con l’emittente romana. L’eco premio sarà conferito all’opera più rock e sostenibile del festival Riscarti; è realizzato dalla Precious Plastics Community di Bologna Backbo, applicando la tecnologia del riuso della plastica e altri materiali.

Dove

Polo espositivo La Vaccheria, Eur

Via Giovanni l’Eltore, 35 – 00144 ROMA

Orari 

Martedì – mercoledì – giovedì dalle 9 alle 13;

Venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 19;

Articoli correlati

Ultimi articoli