Free Porn
xbporn
giovedì, Luglio 25, 2024

Palmiro Togliatti: rottamatori chiusi e nessun atto di delocalizzazione

Su via Palmiro Togliatti gli autodemolitori restano chiusi. Si vuole il loro spostamento, ma nessun atto è stato fatto in tal senso. Numerose famiglie senza un reddito e impossibilità di acquisto dei pezzi per automobilisti e carrozzieri. Situazione assurda di stallo dopo il rogo del 2 luglio scorso che vide andare a fuoco 14 dei 18 autodemolitori. I cosiddetti “sfasci” restano chiusi. Si parla di uno spostamento in altro luogo, ma nessun atto è stato adottato in tal senso. Si attende un tavolo di confronto tra demolitori, Regione, Comune e Municipio, mai neppure convocato, come pure la bonifica del parco per la quale sono stati finanziati due interventi da 540 mila euro. Numerose famiglie restano senza un reddito e c’è l’impossibilità di acquisto dei pezzi usati da parte di automobilisti e carrozzieri. Nel Comune di Roma si interrompe così la catena virtuosa del riciclo di tanti accessori che altrimenti pesano sulle tasche degli utenti e sono, dunque, destinati ad ingrossare le discariche.

Articoli correlati

Ultimi articoli