test
venerdì, Giugno 14, 2024

Lusevera (Udine), precipita ultraleggero: Morto un pilota delle Frecce tricolori

A Lusevera, in provincia di Udine, un ultraleggero si è schiantato al suolo. Nell’incidente hanno perso la vita due persone. L’allarme è stato lanciato da alcuni testimoni che hanno notato le fiamme prima di perdere di vista il velivolo, precipitato in una zona boschiva. Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorritori, che hanno soltanto potuto constatare il decesso degli occupanti. Una delle due vittime è un pilota delle Frecce tricolori: si tratta del capitano Alessio Ghersi, di 34 anni. La persona che era con lui sarebbe un parente.
I vigili del fuoco hanno inviato in zona un elicottero decollato da Mestre. Anche la Sores Fvg ha dirottato sul posto un velivolo sanitario assieme a un’ambulanza. Vista la zona impervia, sono stati mobilitati i tecnici del Cnsas Fvg insieme ai militari del Sagf/Soccorso alpino della guardia di finanza. Il velivolo, un Pioneer 300 marche I-8548, era decollato da Campoformido, dove si trova una aviosuperficie. L’area dove l’ultraleggero si è schiantato è impervia e completamente coperta dalla vegetazione, raggiungibile soltanto a piedi. Il capitano Ghersi, 34 anni, originario di Domodossola, ricopriva attualmente la posizione di secondo gregario destro, Pony 5, all’interno della formazione delle Frecce Tricolori. Era entrato in Aeronautica Militare nel 2007 con il Corso Ibis V dell’Accademia Aeronautica. Dopo le scuole di volo era stato assegnato al quarto Stormo di Grosseto, dove aveva conseguito la qualifica di pilota combat ready sul velivolo Eurofighter, svolgendo attività di difesa aerea sia in ambito nazionale sia in missioni Nato. Selezionato successivamente per le Frecce Tricolori, avrebbe a breve preso parte alla sua quinta stagione acrobatica con la Pattuglia Acrobatica Nazionale.
L’Aeronautica Militare, nell’apprendere del tragico incidente che ha coinvolto un velivolo civile in cui hanno purtroppo perso la vita i due occupanti, tra cui il capitano Alessio Ghersi, pilota in servizio presso il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori”, si unisce al dolore dei familiari. Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, generale di squadra aerea Luca Goretti, a nome di tutta la Forza Armata, si stringe alla moglie e ai loro due bimbi in questo momento di profondo dolore.

Articoli correlati

Ultimi articoli