lunedì, Maggio 20, 2024

Sassari, mamma disperata occupa un appartamento con i figli: “Da qui esco solo in manette o in una bara”

A Sassari, Sabrina, 26 anni, ha occupato abusivamente una casa per non lasciare i quattro figli per strada. “Era vuota da più di un anno – ha spiegato la donna – e visto che nessuno ci dava in affitto un immobile siamo venuti qui” Scelta forzata Come riporta L’unione Sarda, Sabrina è dovuta scappare dall’alloggio precedente, dove abitava senza contratto, “una cantina piena di muffa nel centro storico dove mio figlio di un anno si è ammalato finendo intubato in ospedale”. Degli altri tre bambini, il più grande ha sette anni, gli altri due, una coppia di gemelli, ne hanno appena tre. “Il mio compagno non ha il permesso di soggiorno e noi campiamo con il reddito di cittadinanza e un assegno di 300 euro per i piccoli. Cosa ci puoi fare con così poco?”. Nella casa ha messo la cucina e gli elettrodomestici e, fino a ieri, mancava la luce. “Ho chiamato io la polizia locale per dire che stavamo qui”. Di qui l’inevitabile segnalazione in procura, ma lei non molla: “Io esco solo in manette o in una bara. Lotterò per i miei figli perché loro devono avere un tetto”. Impossibile trovare casa – La donna e il compagno, hanno cercato un alloggio a lungo, ma senza risultati. “Ci abbiamo provato due anni. Ti rispondono di no appena sanno che non hai un contratto a tempo indeterminato e per giunta sei genitore di bambini piccoli”. Per il suo futuro Sabrina spera di migliorare “perché – aggiunge – non se ne può più di aspettare che lo Stato ci dia due soldi per vivere. È uno strazio e un’umiliazione per tutti noi italiani che viviamo in questa situazione”.

Articoli correlati

Ultimi articoli