lunedì, Maggio 20, 2024

M.O: Tre palestinesi uccisi in un raid israeliano a Nablus

L’operazione israeliana è cominciata questa mattina all’alba nella roccaforte della militanza armata palestinese dell’antica città di Nablus in Cisgiordania. Tre palestinesi sono rimasti uccisi durante il raid dell’esercito israelianoLo ha comunicato il ministero della Sanità, citato dalla Wafa.  Secondo l’esercito due delle persone uccise sono i responsabili dell’attacco, avvenuto lo scorso mese a colpi d’arma da fuoco contro un’auto, durante il quale furono uccisi 3 membri della famiglia israeliana Dean, madre e due figlie. L’esercito israeliano che sta operando nella città, ha confermato l’operazione: si tratta di “operativi terroristici di Hamas Hassan Ktnani e Maed Mitsri che hanno ucciso Leah, Maia e Rina Dee il 7 aprile in un attacco a fuoco adiacente alla comunità di Hamra”. Questa mattina – ha spiegato il portavoce militare – dopo una “precisa” notizia di intelligence, le forze di sicurezza hanno “fatto irruzione nell’appartamento in cui si trovavano i terroristi. Durante uno scontro a fuoco, entrambi i terroristi sono stati uccisi”. “Inoltre – ha aggiunto – è stato ucciso anche Ibrahim Hura, un alto funzionario che ha aiutato i due terroristi. Nell’appartamento sono stati trovati due fucili m-16 e un ak-47”. Secondo testimoni oculari citati dai media, l’esercito ha circondato due case della città vecchia, una delle quali appartiene a Mohammad Al-Azizi, fondatore del gruppo militante armato ‘Fossa dei leoni’, ucciso lo scorso anno e che abitava proprio nella città vecchia. Il premier palestinese Mohammad Shtayyeh ha condannato l’uccisione denunciando il governo israeliano come responsabile di “questi crimini contro il popolo palestinese”. “I crimini israeliani – ha aggiunto – non si fermano finché non ricominciano in modo più terrificante e mortale, prendendo di mira bambini, donne e anziani”. Il premier dell’Anp ha chiesto alla comunità internazionale di “ritenere Israele responsabile dei suoi orribili crimini e delle continue violazioni contro il popolo palestinese”. 

Articoli correlati

Ultimi articoli