lunedì, Maggio 20, 2024

Cocaina dal Perù nascosta in ceri votivi: 3 persone in manette in Brianza

Compravano in Perù pasta di cocaina, che poi veniva nascosta in ceri votivi e inviata a Cesano Maderno, in Brianza, dove la droga veniva raffinata e venduta. La polizia ha stroncato il traffico internazionale e arrestato due italiani di 42 e 52 anni e un 39enne di origine peruviana. Durante il blitz gli agenti hanno anche sequestrato 8 chili di pasta di coca e una pistola Glock con matricola abrasa e completa di munizionamento. La droga, destinata a rifornire le piazze di spaccio della Lombardia avrebbe fruttato all’ingrosso circa 200mila euro.
Le indagini Le indagini, coordinate dalla Dda di Milano e dalla Procura di Monza, sono state eseguite dagli agenti della squadra mobile di Monza e della Brianza, della direzione centrale anticrimine, in collaborazione con il servizio centrale operativo.

Organizzazione criminale a Lima

La polizia, con la collaborazione di quella peruviana, aveva riscontrato come a Lima fosse operativa una organizzazione criminale che inviava in Italia sostanza stupefacente occultata in oggettistica religiosa di artigianato locale e religiosa e talvolta in prodotti commestibili non deperibili.

Arrestato anche lo spedizioniere della partita di cocaina

Gli arresti sono scattati il 16 maggio, con la consegna controllata del pacco tramite un poliziotto finto fattorino: appena ricevuta la merce gli altri agenti hanno fatto irruzione bloccando i due italiani. Nel contempo veniva sottoposto a fermo il cittadino peruviano. Nella stessa giornata i poliziotti peruviani hanno arrestato lo spedizioniere della partita di cocaina.

Articoli correlati

Ultimi articoli