test
mercoledì, Giugno 19, 2024

Torre Flavia: arrivano i bagnini a 4 zampe

Sulla spiaggia di Torre Flavia hanno preso servizio degli assistenti bagnanti a 4 zampe. Mentre sul resto della costa ladispolana sono già arrivate dallo scorso week end torrette e bagnini, nella spiaggia della Riserva naturale, una delle più gettonate dai bagnanti e dai turisti durante il periodo estivo, arriveranno le unità cinofile. La conferma, dopo l’annuncio del delegato al Demanio marittimo Pierpaolo Perretta, e del sindaco Alessandro Grando, è arrivata nella giornata di ieri. Le modalità saranno le stesse dello scorso anno: nei fine settimana i cani bagnino sorveglieranno la spiaggia e il mare grazie al progetto del comune di Ladispoli e alla scuola italiana cani salvataggio. “Già nel primo week end di luglio la sicurezza sulle spiagge è stata confermata dal salvataggio di un piccolo villeggiante da parte di un assistente bagnante nello specchio d’acqua antistante il lungomare Marco Polo”, ha detto il sindaco Alessandro Grando ricordando l’intervento di Edoardo Ruia per salvare la vita di un bimbo che a causa della risacca stava per essere trascinato sugli scogli. Oltre alle unità cinofile a Torre Flavia sono quattro le postazioni attivate su tutta la costa ladispolana: a Marina di San Nicola, a Palo laziale e nel quartiere Caere Vetus (una sulla spiaggia libera di via Santa Marinella e una sulla spiaggia limitrofa allo stabilimento La Baia). In tutte le postazioni sono presenti torrini di avvistamento correlati da tutte le dotazioni di sicurezza necessarie. “A disposizione delle persone con difficoltà motorie ci sono inoltre sedie job oltre a delle passerelle di accesso che permettono a tutti di arrivare fino al mare”. A operare la protezione civile Dolphin, il tutto sotto il coordinamento della Polizia locale e della Guardia Costiera di Ladispoli – Marina di San Nicola. “Ringrazio il consigliere comunale Pierpaolo Perretta e il comandante Blasi per aver attivato in tempi record questo importante servizio. Ringrazio inoltre per la collaborazione – ha concluso Grando – il comandante della Guardia Costiera di Ladispoli, Cristian Vitale, e la Regione Lazio nella persona della vice presidente Roberta Angelilli, per averci concesso un importante contributo economico per sostenere questa iniziativa”.

Articoli correlati

Ultimi articoli