test
lunedì, Giugno 17, 2024

A settembre nasce l’emporio solidale del I Municipio

“Le mie idee sul sociale? Andremo a rafforzare gli interventi legati alle persone senza fissa dimora e ad aumentare i servizi agli anziani. Ricordo che da poco sono partiti i Punti verdi e i Punti blu che garantiranno agli anziani, a luglio ed agosto, giornate gratuite al mare o in piscina rafforzando, in questo modo, i luoghi dove creare percorsi per la fuoriuscita. Ma non vogliamo solo pensare all’invecchiamento attivo: abbiamo una grande fetta di popolazione fragile, soprattutto quelli usciti dal covid e gli over 80. Per loro stiamo verificando se è possibile fare interventi di assistenza domiciliare aumentando le ore, soprattutto in questo periodo in cui soffrono per l’isolamento dalla famiglia. E poi partirà sicuramente un emporio solidale, a settembre. Sarà un luogo dove verranno distribuiti beni alimentari alle persone bisognose“. Sono queste alcune delle proposte della nuova assessora del I Municipio alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità, Claudia Santoloce, nel corso di un’intervista all’agenzia Dire. Uno degli argomenti più di attualità tra quelli che riguardano il I Municipio è quello sui senza fissa dimora. “Per loro- ha spiegato Santoloce- punteremo a caratterizzare i nostri servizi, non solo pensando alla fase di emergenza ma anche rafforzando percorsi di fuoriuscita dalla loro condizione. Tra le varie idee c’è quella della trasformazione dei centri H15, che garantiscono la permanenza alla sera al mattino, in centri H24 che possano ampliare il servizio con una presa in carico più forte. Infine sulla disabilità stiamo garantendo a tutti i bambini con disabilità la possibilità di frequentare i centri estivi con la presenza di un operatore. In questo momento sono 184 i bambini presenti nei nostri centri estivi che grazie agli operatori possono usufruire di uno spazio di socializzazione”. Infine ecco le proposte sulle Pari Opportunità. “In questo ultimo anno abbiamo lavorato ad un protocollo d’intesa– ha ricordato l’assessora- insieme alla presidente della commissione Daniela Spinaci, che garantirà per le donne vittime di violenza un percorso di formazione gratuita di tipo universitario o di formazione e orientamento al lavoro. Un aiuto concreto per le donne che si trovano in questo tipo di difficoltà. Ricordo che nel I Municipio è presente il Centro antiviolenza del Trionfale- ha concluso- bisogna però intensificare i rapporti con le reti territoriali e le associazioni che già lavorano sul contrasto alla violenza sulle donne e al tema del contrasto ai femminicidi. Vogliamo intensificare gli interventi nelle scuole. E intensificheremo, infine, quei percorsi che non prevedano solo la prima accoglienza con i centri antiviolenza ma che possano garantire a queste donne un percorso di rinascita e uscita dalla violenza”.

(Fonte: Agenzia Dire, www.dire.it)

Articoli correlati

Ultimi articoli