martedì, Ottobre 3, 2023

“Non ha aggredito i poliziotti”

Il papà di Tommaso Ascenzi esce di casa senza dire nulla. Silenzio e voglia di capire cosa sia successo mercoledì notte, nell’appartamento di via Antonimina, all’Anagnina. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo. Il poliziotto che ha sparato il colpo che ha ferito al fianco Tommaso è indagato per lesioni gravi. Gli agenti erano intervenuti dopo una serie di telefonate al 112 da parte dei condomini, preoccupati per lamenti e rumori provenienti dalla casa del 33enne. I poliziotti hanno provato a citofonare e telefonare. Nessuna risposta. Una volta entrati hanno visto un uomo. Si avvicinava in modo minaccioso. Hanno intimato più volte l’alt. Ma non si è fermato. Poi uno di loro ha fatto fuoco. Il ferito era proprio il padrone di casa, che è stato trasportato in ospedale. E’ ricoverato al Policlinico Casilino. Le condizioni sono stabili. Il 33enne è titolare di una pasticceria. Vive con la fidanzata. Ma in quel momento era solo. Nell’appartamento c’è un impianto audio che ha registrato quanto accaduto. Il file è stato depositato dal legale della famiglia, Mario Murano che chiede di fare piena luce. Il pm ha disposto una consulenza medico-legale. L’appartamento è stato posto sotto sequestro, così come l’arma da cui è partito il colpo.

Articoli correlati

Ultimi articoli