domenica, Aprile 21, 2024

A Regina Coeli l’interrogatorio di garanzia del presunto omicida di Rossella Nappini 

Si chiama Adil Harrati il presunto assassino fermato dalla polizia perché sospettato di aver ucciso l’infermiera 52enne Rosella Nappini. L’uomo è stato rintracciato dalla sezione omicidi della squadra mobile della Questura di Roma, dopo ore di ricerche intorno all’abitazione dove viveva. Il fermato è stato trasferito nel carcere romano di Regina Coeli in attesa dell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip. E’ un cittadino marocchino di 45 anni. La vittima aveva avuto con l’uomo fermato una relazione sentimentale, che aveva interrotto da qualche mese. Gli investigatori della Sezione Omicidi della Squadra Mobile stanno verificando se nei confronti del 45enne erano state presentate dalla vittima, denunce per maltrattamenti e stalking. Quando gli agenti lo hanno bloccato, il presunto omicida stava preparando la fuga. Il presunto assassino è risultato irregolare sul territorio nazionale. Gli investigatori della sezione Omicidi della Squadra Mobile della Questura di Roma, quando lo hanno fotosegnalato alla Polizia Scientifica prima di portarlo nel carcere di Regina Coeli, hanno scoperto che l’uomo non aveva il permesso di soggiorno.

Articoli correlati

Ultimi articoli