domenica, Aprile 14, 2024

Via libera del Cdm al decreto contro la criminalità giovanile 

Il Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, ha approvato il decreto legge con misure urgenti di contrasto al disagio giovanile, alla povertà educativa e alla criminalità minorile, un testo pensato anche alla luce dei fatti avvenuti a Caivano, dove sono avvenuto dei presunti stupri di gruppo ai danni di due minorenni. Le misure contenute nel Dl Caivano saranno illustrate nel corso di una conferenza stampa in programma oggi pomeriggio. Tra le norme in un primo momento inserite nel testo, secondo quanto si apprende, non dovrebbe comparire quella legata alla possibilità per il Questore di vietare l’utilizzo dei telefoni cellulari per i minori incriminati. Nel testo, secondo quanto si apprende, non ci sarebbe neanche la stretta sull’accesso dei minori ai siti porno. Una linea che già era stata anticipata dal segretario di Forza Italia, Antonio Tajani: “Non è una questione risolutiva. Per un giovane togliere il cellulare è un segnale forte ma non è che si risolve, perché poi magari se lo fanno prestare dal fratello o dalla sorella e trovano comunque il modo di utilizzarlo”. Sarà Fabio Ciciliano il commissario per la riqualificazione del comune di Caivano. Secondo quanto apprende l’AGI da fonti che hanno partecipato al Consiglio dei ministri nella riunione odierna a palazzo Chigi e’ stato individuato il nome e condiviso dal Cdm. Dopo la pubblicazione del dl Caivano ci sarà poi un dpcm per la nomina ufficiale di Ciciliano. “Mi impegnerò al massimo, c’è molto lavoro da fare ma io sono pronto. Ringrazio il governo e il presidente del Consiglio Giorgia Meloni”.

Articoli correlati

Ultimi articoli