martedì, Aprile 23, 2024

Sciopero precettato da Salvini, l’ira di Bombardieri: Ignorata la Costituzione

“La proclamazione di uno sciopero avviene nel rispetto delle norme e delle regole e qualsiasi atto di precettazione significa per noi mettere in discussione gli articoli della Costituzione che permettono lo sciopero”. Lo afferma il segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri a seguito della nuova precettazione decisa dal ministro dei Trasporti Matteo Salvini nei confronti dei lavoratori del trasporto pubblico locale. vrebbe dovuto essere un venerdì nero per i trasporti. E sarà soltanto grigio. Salta lo sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale, indetto per domani. Il vicepremier e ministro dei Trasporti, Matteo Salvini (foto), ha infatti precettato la categoria concedendo soltanto un’interruzione del servizio di quattro ore. «Nessuno stop del trasporto pubblico locale questo venerdì, bene così – dice il segretario della Lega -. Il diritto allo sciopero è sacrosanto, ma questo non deve limitare l’accesso agli uffici, alle fabbriche e alle scuole, perché i diritti di cittadini, studenti e lavoratori vengono prima di tutto e di tutti». E ai suoi annuncia: «Lo rifarò». Oltre al trasporto pubblico locale domani sono previsti scioperi anche nel settore aereo (Easyjet) e per l’handling in particolare. Di 24 ore, quest’ultimo, proclamato da gran parte delle single sindacali per il rinnovo del contratto nazionale scaduto da sei anni. Il ridimensionamento dello stop al trasporto locale voluto da Salvini ha spinto l’Unione dei sindacati di base a rilanciare. Spostando al 9 ottobre lo stop di 24 ore.

Articoli correlati

Ultimi articoli