venerdì, Aprile 19, 2024

Giornata di sgomberi: dall’ex Mattatoio a Piazza dei Cinquecento

Due capannoni di proprieta’ di Roma Capitale sono stati sgomberati da occupanti abusivi all’interno dell’ex Mattatoio di Ponte Testaccio a Roma. Ad operare sul posto sono stati gli agenti della polizia locale di Roma Capitale del gruppo Gssu (Gruppo sicurezza sociale urbana). Si tratterebbe di due  aree che oggi sono state restituite al Patrimonio e alla Sovrintendenza capitolina, interamente bonificate, in attesa di essere adibite ad altri scopi.  All’interno gli agenti hanno trovato e identificato 23 persone, 20 uomini e 3 donne, di una fascia d’eta’ compresa tra i 30 e i 50 anni. Agli occupanti abusivi, per lo piu’ cittadini bosniaci, tunisini, algerini e rom, e’ stata offerta assistenza alloggiativa alternativa dalla Sala operativa sociale di Roma Capitale. Una ditta preposta si occupera’ di monitorare il sito per evitare nuove occupazioni. Sempre oggi I Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini, in collaborazione con le unita’ antidegrado del comune di Roma Capitale, hanno proceduto allo sgombero di bivacchi e giacigli di fortuna antistanti la pensilina di accesso alla fermata della metro in piazza dei Cinquecento. L’intervento si e’ esteso a tutta la piazza, dai parcheggi fino ai giardini Einaudi. L’area e’ stata sgomberata e, grazie all’intervento del personale dell’Ama, i luoghi igienizzati e messi in sicurezza. A nove persone, per la prima volta censite come stanziali nella piazza, e’ stata offerta accoglienza presso strutture dedicate da parte dell’unita’ Assistenza emarginati del comune di Roma Capitale ma tutti hanno rifiutato. L’attivita’ rientra nell’ambito di un piu’ ampio piano pianificato dal Comando provinciale dei Carabinieri di Roma per contrastare situazioni di degrado, abusivismo e illegalita’, in linea con l’azione fortemente voluta dal prefetto di Roma Lamberto Giannini in seno al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. 

Articoli correlati

Ultimi articoli