domenica, Maggio 19, 2024

Mobilità, cantiere area Termini: chiude il parcheggio di piazza dei Cinquecento

Restyling di Piazza dei Cinquecento: modifiche alla viabilità di auto, taxi e autobus con la chiusura del parcheggio di Piazza dei Cinquecento. Da lunedì 16 ottobre la corsia taxi sarà chiusa ma, per contenere al minimo i disagi per i passeggeri, nell’area ci saranno dei posti dedicati sia di pick-up che di drop-off.  Le tematiche relative alle modifiche alla viabilità dovuta ai lavori di riqualificazione dell’area nevralgica della stazione Termini sono state affrontate in Commissione Mobilità. “Abbiamo lavorato alacremente con i vari attori coinvolti per cercare di migliorare il prospetto iniziale – spiegano Giovanni Zannola ed Elisabetta Lancellotti, rispettivamente Presidente e Vice Presidente della Commissione – arrivando a prevedere per Piazza dei Cinquecento circa cento stalli dedicati ai taxi, fra drop-off, pick-up e stalli dedicati al trasporto disabili, prossimi all’ingresso, aumentando di molto la quota attuale. Inoltre, abbiamo richiesto di poter avere una doppia uscita dall’area, dando la possibilità di andare anche verso Piazza della Repubblica e di dare la possibilità, per chi viene da Piazza Indipendenza, come attualmente già previsto per gli autobus, di poter girare a Via Marsala. Aspettiamo conferme a breve. Dopo i lavori avremo una piazza bellissima, piena di verde e moderna ma, allo stesso tempo, anche accessibile ai taxi e a tutti i cittadini, i turisti e i fruitori delle auto bianche“. Nel dettaglio le modifiche che saranno operative durante l’intervento:

*taxi: la cantierizzazione prevede una viabilità provvisoria interna a piazza dei Cinquecento per il servizio taxi, necessaria a mantenere attivo il servizio sul fronte stazione durante i lavori per la realizzazione del nuovo molo dedicato. L’assetto provvisorio del servizio non darà luogo a sostanziali variazioni di percorrenza per gli utenti che dovranno prendere il taxi, poiché è adiacente all’uscita della stazione e ben collegata con un percorso privo di barriere architettoniche. La sistemazione provvisoria per i taxi prevede un’area di fermata per almeno 43 vetture e una circolazione agile sia in entrata che in uscita da via De Nicola.

*bus: La cantierizzazione prevede la realizzazione anche di un capolinea provvisorio per gli autobus, con ingresso da via de Nicola e uscita su via Giolitti. Gli autobus si attesteranno su banchine provvisorie realizzate in prossimità del marciapiede sul fronte della stazione e, solo alcune linee, sulla corsia di ingresso direttamente sul marciapiede esistente. I viaggiatori che necessitano di parcheggiare la propria auto, o di usufruire del servizio Kiss&Ride, potranno utilizzare i due parcheggi Metropark. Uno si trova in via Marsala 27, attiguo ai binari della stazione e dispone di 33 i posti auto, di cui uno dedicato a persone con disabilità. L’altro è situato in via Marsala 53 ed è un multipiano da 1.400 posti, di cui 27 riservati a persone con disabilità.

automobili: i lavori partono con la chiusura del parcheggio sulla piazza e, in alternativa, ci saranno i due parcheggi Metropark in via Marsala.

Il progetto di riqualificazione

Rientrato tra le opere indifferibili per il Giubileo, il progetto per la riqualificazione urbanistica e funzionale del nodo di Termini e di piazza dei Cinquecento è l’esito di un concorso internazionale, bandito a dicembre 2020 dal Gruppo FS Italiane e da Roma Capitale. Sarà realizzato con fondi del Ministero dei Trasporti e per opera di Anas. Prevede la piena integrazione della stazione Termini nel contesto urbano e, in coerenza con gli indirizzi del Pums, l’efficientamento del trasporto pubblico locale nella viabilità circostante e decentrando il sistema della sosta privata nel grande parcheggio realizzato sopra il fascio binari. La pedonalizzazione di gran parte dell’area, le nuove sistemazioni superficiali a verde, integrate con funzioni di servizio e per la mobilità dolce, restituiranno così alla Piazza la sua identità di luogo urbano, oltre che di hub intermodale. La prima fase dei lavori, previsti per il Giubileo 2025, riguarderà alcuni aspetti funzionali della piazza, di decoro urbano delle aree adiacenti e di adeguamento della viabilità circostante che andranno a migliorare i servizi alla città e ai viaggiatori, traguardando il completamento degli interventi successivamente all’anno giubilare. 

Articoli correlati

Ultimi articoli