sabato, Febbraio 24, 2024

Caso Cospito, Andrea Delmastro a giudizio per rivelazione del segreto d’ufficio

Per il caso Cospito il sottosegretario alla Giustizia, Andrea Delmastro, è stato rinviato a giudizio dal gup di Roma nell’ambito del procedimento che lo vede accusato di rivelazione del segreto d’ufficio. La procura, seppur aveva ravvisato l’esistenza oggettiva della violazione del segreto amministrativo”, aveva sollecitato il non luogo a procedere. Il processo comincerà il 12 marzo. Il sottosegretario alla Giustizia è sotto accusa per aver rivelato a un collega di partito, il parlamentare Giovanni Donzelli, il contenuto di un rapporto di polizia penitenziaria sui dialoghi in carcere tra l’anarchico e alcuni boss mafiosi detenuti con lui in regime di 41 bis. A querelare Delmastro e Donzelli era stato il parlamentare del gruppo Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli, dopo l’intervento del deputato di Fratelli d’Italia, alla Camera, in cui spiegava perché Alfredo Cospito sarebbe dovuto rimanere in regime di 41 bis (decisione che il ministro della Giustizia Carlo Nordio ha confermato per “collegamenti con l’esterno”).
La vicenda aveva scatenato la bagarre in Aula e il deputato Giovanni Donzelli si era difeso spiegando che nel suo discorso non aveva rivelato il contenuto di alcun documento secretato, nessuna intercettazione, ma il contenuto di una relazione del ministro della Giustizia.

Articoli correlati

Ultimi articoli