sabato, Aprile 20, 2024

Istat: diminuisce la produzione industriale a novembre (-1,5), in calo tutti i comparti

Anovembre 2023 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisca dell’1,5% rispetto a ottobre e del 3,1% in termini tendenziali (al netto degli effetti di calendario con 21 giorni lavorativi come a novembre 2022). Lo rileva l’Istat precisando che nella media del trimestre settembre-novembre si registra una flessione del livello della produzione dello 0,8% rispetto ai tre mesi precedenti. L’indice mensile segna cali congiunturali in tutti i comparti: -0,2% i beni strumentali e -1,8% sia i beni intermedi sia quelli di consumo, -4% l’energia.  L’Istat precisa che in termini tendenziali, si registrano variazioni positive per l’energia (+1%) e i beni strumentali (+0,6%), a fronte di flessioni per i beni di consumo e i beni intermedi (-5,7% in entrambi i raggruppamenti). Tra i settori di attività economica la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati presenta un’ampia crescita tendenziale (+13,1%), seguono la fabbricazione di mezzi di trasporto (+2,1%) e la fabbricazione di macchinari e attrezzature (+0,8%). Le flessioni maggiori si registrano nell’industria del legno, della carta e della stampa (-12,7%), nelle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-9,3%) e nella fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche (-8,5%).

Articoli correlati

Ultimi articoli