test
sabato, Giugno 15, 2024

Allunaggio di precisione per la sonda giapponese Slim, a soli 55 metri dal target

La sonda giapponese Slim, che ha reso il Giappone il quinto Paese al mondo ad atterrare con successo sulla Luna, ha effettuato l’atterraggio spaziale più preciso fino ad oggi, posandosi a 55 metri dal suo obiettivo. Lo ha comunicato l’Agenzia aerospaziale giapponese (Jaxa). Lo Slim (Smart Lander for Investigating Moon) è atterrato alle 00:20 ora giapponese del 20 gennaio, dopo una discesa accidentata di 20 minuti in cui ha perso uno dei due motori, ha spiegato il direttore generale della Jaxa, Hitoshi Kuninaka in conferenza stampa. L’obiettivo era atterrare entro un raggio di 100 metri dal punto previsto, rispetto ai diversi chilometri richiesti dai lander delle precedenti missioni lunari. Jaxa ha pubblicato giovedì anche le prime immagini dello sbarco sulla Luna, ma l’impresa giapponese è stata accompagnata da un grave rovescio della medaglia: Slim ha avuto un problema con l’orientamento dei suoi pannelli solari, che ha costretto l’Agenzia a sospendere l’alimentazione meno di tre ore dopo l’allunaggio, per risparmiare le batterie in vista di un successivo riavvio. Jaxa ritiene possibile che i pannelli solari torneranno a funzionare quando l’angolo del Sole sul sito di allunaggio cambierà. Slim è atterrata in un piccolo cratere di meno di 300 metri di diametro, chiamato Shioli, e ha potuto sbarcare normalmente i suoi due mini-rover, che avrebbero dovuto effettuare analisi delle rocce provenienti dalla struttura interna della Luna (il mantello lunare). I primi due tentativi del Giappone di sbarcare sulla Luna erano falliti. Nel 2022, una sonda Jaxa, Omotenashi, a bordo della missione americana Artemis 1, subì un guasto fatale alla batteria poco dopo la sua espulsione nello spazio. E nell’aprile 2023, un lander lunare della giovane compagnia privata giapponese Ispace si è schiantato sulla superficie della Luna, non essendo riuscita ad effettuare una discesa “dolce”.

Articoli correlati

Ultimi articoli