domenica, Aprile 14, 2024

Roma, De Rossi: “Olimpico da record è una responsabilità. Vogliamo passare con o senza i gol di Dybala e Lukaku”

Quello contro il Feyenoord è il primo impegno da dentro o fuori per Daniele De Rossi da allenatore della Roma. Dopo l’1-1 dell’andata a Rotterdam, la formazione giallorossa cercherà all’Olimpico di trovare la chiave per accedere agli ottavi di finale di Europa League in uno stadio che firmerà il record di presenze stagionali: “Più di così di tifosi non ne entrano. Questa cosa non ci lascia indifferenti, per noi è una responsabilità in più per fare bene” ha commentato il tecnico alla vigilia. “Sentiamo quel brivido in più che dà una partita di questo genere, nella mia carriera ne ho giocate tante ma da allenatore è diverso e mi devo occupare di diverse cose – ha proseguito De Rossi -. Sicuramente è un bivio che sposta il mio lavoro qui”. In casa si parte dall’1-1 del De Kuip: “Mi aspetto dei valori leggermente diversi se il Feyenoord recupererà alcuni giocatori, ma l’atteggiamento potrebbe essere lo stesso. Penso che potremmo vedere una partita molto simile a quella dell’andata in Olanda perché nessuna delle due squadre ha l’acqua alla gola”. De Rossi e i tifosi della Roma si aspettano i gol di Dybala e Lukaku: “Paulo e Romelu stanno entrando nella mia dimensione, sono contento del loro contributo che non va analizzato solo per il gol. Io analizzo e valuto le prestazioni e sono soddisfatto. Dobbiamo passare il turno con o senza i gol di Dybala e Lukaku. Da giocatori come loro ci si aspetta sempre una doppietta, ma a me interessa che la Roma passi e che loro siano dentro la partita, questo si può fare anche senza segnare”. Dal punto di vista della formazione De Rossi non si è voluto sbilanciare troppo: “Ndicka sta bene dopo l’influenza, non è al 100% ma verrà in panchina. A Smalling col Frosinone ho voluto fargli riassaggiare il campo, la situazione lo permetteva. Lui può giocare sia a tre che a quattro. In ogni caso farò le scelte che penso possano farmi vincere la partita in ogni zona del campo, come sempre”. Al fianco del tecnico giallorosso si è presentato in conferenza stampa anche Bryan Cristante. “Giocare in casa con questo pubblico è sempre uno spettacolo, vogliamo ripagare i tifosi passando il turno. Sono alla Roma da tanto tempo, mi trovo bene e sono concentrato sul raggiungere gli obiettivi. Il calcio sappiamo tutti com’è, ma non sento l’esigenza di muovermi da qui”. Con De Rossi alla guida si sta vedendo una nuova Roma: “Il mister non ha bisogno di presentazioni anche poteva trovare delle insidie. Invece ha trovato gli equilibri perfetti dal primo giorno e tutti siamo concentrati sul percorso da fare, su ciò che stiamo costruendo. La scelta della società sembrava essere azzardata e invece si sta rivelando giusta”. L’ambizione è massima e Cristante non si è nascosto: “Uno dei nostri obiettivi è tornare in finale di Europa League, vogliamo andare fino in fondo perché la squadra è forte e stiamo andando bene. Vogliamo tornare in finale e possibilmente vincerla”.

Articoli correlati

Ultimi articoli