domenica, Aprile 14, 2024

“Miserabile gay”: insulti omofobi contro Rocco Casalino da parte del re degli ambulanti di Roma

“Ci hanno fatto la multa a Piazzale Flaminio per due metri quadri di banco perché Casalino, quel miserabile di Casalino, perché non si può dire che è f…..però si può dire gay, tutti i giorni telefona ai vigili urbani per farci fare i verbali. Ma chi è ‘sto Casalino? Oggi (i vigili, ndr) ci hanno detto che i furgoni, che parcheggiamo lì da trent’anni, non li possiamo parcheggiare più perché a Casalino danno fastidio, e tocca metterli sul Lungotevere a tre chilometri e se serve una cosa che è rimasta sul furgone a tre chilometri, chi ci va? Adesso io faccio una denuncia alla Procura della Repubblica a questo pezzo di m…. Mi deve dire cosa gli hanno fatto gli ambulanti”. Questo l’attacco omofobo e gli insulti in un video sui social di metà gennaio pubblicato da Augusto Proietti, il “re delle bancarelle di Roma”, contro Rocco Casalino, ex portavoce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, trasferitosi nella zona “assediata”, come sua denuncia e di altri residenti, dagli ambulanti. Scoppia la polemica. Da M5s Roma e Cr solidarietà a Casalino per l’aggressione omofoba. “Siamo letteralmente sconcertati per l’inaudita e intollerabile violenza verbale usata da Augusto Proietti – il ras degli ambulanti condannato per associazione a delinquere e per vari reati finalizzati al monopolio del commercio su strada – nei confronti dell’ex portavoce del presidente Conte Rocco Casalino”. Lo dichiarano, in una nota, i gruppi consiliari capitolini M5S e Lista Civica Virginia Raggi, esprimendo a Casalino solidarietà e sostegno la “vile e squallida” aggressione omofoba “subita da un personaggio violento e deprecabile”. “Le sue parole oscene, turpi e ripugnanti – affermano con riferimento all’aggressore – rappresentano quanto di più degradante e indegno ci possa essere e sono tipiche di chi si serve della violenza e del terrore per ottenere ciò che vuole, come ha ampiamente dimostrato in occasione dei suoi reiterati attacchi contro alcuni esponenti della Giunta Raggi ‘rei’ di aver contrastato questo personaggio a tutela dei commercianti onesti. Esattamente come è accaduto con Rocco Casalino che ha semplicemente denunciato le varie irregolarità commesse da alcuni ambulanti. A nostro avviso, in una società che voglia definirsi civile non può e, soprattutto, non deve esserci spazio per soggetti di questo genere”. “Il Movimento 5 Stelle condanna fermamente gli insulti rivolti al presidente Conte e a Rocco Casalino da parte del ras degli ambulanti di Roma, Augusto Proietti, condannato per associazione a delinquere e per vari reati finalizzati al monopolio del commercio su strada”, si legge anche in una nota del Movimento 5 Stelle in riferimento al video di tre minuti con insulti omofobi contro Casalino e Conte postato su Youtube da Proietti il 15 gennaio scorso. “Sollecitiamo la giunta capitolina e tutte le forze politiche a condannare con fermezza e chiarezza tali comportamenti – prosegue la nota. – Non è tollerabile che il rispetto della legalità venga messo in discussione o barattato per un pugno di voti. Tutta la nostra comunità esprime piena solidarietà al presidente Conte e a Rocco Casalino per questa squallida aggressione verbale”

Articoli correlati

Ultimi articoli