lunedì, Maggio 20, 2024

Civitavecchia, raffica di controlli dei Carabinieri: i locali della movida nella lente d’ingrandimento

I mirati controlli svolti per tutto il fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno consentito, attraverso l’impiego di svariate pattuglie dislocate su tutto il territorio, di eseguire un servizio coordinato a largo raggio volto alla prevenzione e repressione dei reati. Le attività di controllo hanno raggiunto il proprio picco nella serata di sabato, in cui i Militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia e delle Stazioni hanno controllato un centinaio di persone e una quarantina di veicoli, identificando i soggetti potenzialmente sospetti e svolgendo varie perquisizioni e ispezioni sul posto. In particolare, gli sforzi profusi nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno consentito di arrestare un soggetto, nonché di deferirne a piede libero altri 2, fra cui un minore, rinvenendo nel complesso circa 170 grammi di hashish, e di identificare a segnalare alla Prefettura – U.T.G. di Roma una decina di assuntori. Oltre al controllo della circolazione stradale, eseguito sulle principali arterie di comunicazione del comune litoraneo e che ha portato al ritiro di 2 patenti e a segnalare alla locale Procura della Repubblica un automobilista sorpreso alla guida della sua vettura con quasi il triplo del tasso alcolemico consentito, le attività di verifica, svolte unitamente ai Carabinieri del N.A.S. di Roma, sono state concentrate nei confronti di vari esercizi commerciali insistenti sul Lungomare Thaon di Revel. Per il titolare di uno di questi locali è scattata la denuncia per vendita di sostanze alcoliche a un minore, mentre al gestore di un secondo locale sono state contestate diverse mancanze sul piano igienico – sanitario ed elevate sanzioni pecuniarie per un totale di oltre tremila euro.

Articoli correlati

Ultimi articoli