test
giovedì, Giugno 20, 2024

Lunga notte delle chiese, musica e poesia nella chiesa di Santa Maria maggiore

Le diocesi di Porto-Santa Rufina e di Civitavecchia-Tarquinia partecipano alla nona edizione della “Lunga notte delle chiese” con l’evento “Negli sguardi di Maria”, che si terrà il 7 giugno alle 21 nella chiesa antica di Santa Maria maggiore in piazza Santa Maria a Cerveteri. L’ingresso è libero. “Lunga notte della Chiese” è una manifestazione di rilievo nazionale che coinvolge diocesi, parrocchie e associazioni nell’organizzazione di una giornata in cui i luoghi si animano di iniziative artistiche e culturali in una chiave di riflessione e spiritualità. Il tema di quest’anno è «Trovami!». L’evento proposto dalle due Chiese unite nella persona del vescovo Gianrico Ruzza rientra nelle iniziative per l’Anno Mariano che sta vivendo la diocesi di Porto-Santa Rufina. La figura della Madonna viene proposta nel dialogo tra le poesie di Egildo Spada, lette da Agostino De Angelis, e brani della tradizione musicale classica interpretati dal coro “l’Insieme Harmonico” diretto da Pietro Rosati e Silvia Patricelli. Le parole di Spada, tratte dalla raccolta “Etere d’inverno”, edita da Fuorilinea, fanno parte della sezione “Per Maria”. Il poeta percorre alcune “stanze” nelle quali osserva e racconta il cuore e la fede di Maria attraverso la storia del figlio Gesù. Per lei il mistero va contemplato e testimoniato oltre ogni dubbio e ogni dramma. Ed è nei suoi silenzi che l’arte si fa preghiera perché riesce a custodire l’inesauribile pienezza del sacro offrendo sempre nuove interpretazioni che aiutano gli uomini di ogni tempo ad entrare in relazione con il divino. Arte e preghiera consentono infatti di trovare Dio e gli altri in un incontro tra creatore e creature. Il dialogo tra loro genera la possibilità di vivere un’esperienza spirituale e artistica: contemplare la bellezza della verità.

Articoli correlati

Ultimi articoli