test
giovedì, Giugno 20, 2024

Usa, Wsj: collaboratori di Biden preoccupati da crescenti segnali di affaticamento fisico e mentale

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, malgrado le rassicurazioni stizzite dello stesso presidente, darebbe segni inequivocabili di crescente affaticamento fisico e mentale. Lo afferma il quotidiano Wall Street Journal, riportando le testimonianze di 45 funzionari ed esperti che sono a contatto o hanno avuto che fare con l’inquilino della Casa Bianca a porte chiuse, e che sono stati intervistati dal quotidiano “nell’arco di diversi mesi”. Molti descrivono un presidente altalenante in termini di presenza ed energia.
Il quotidiano descrive una serie di circostanze nelle quali Biden è sembrato confuso, al punto da ignorare dettagli o informazioni di pubblico dominio, o “formulare dichiarazioni incomprensibili sulla base di appunti scritti”. Le fonti citate dal quotidiano menzionano ad esempio i negoziati a porte chiuse per il rifinanziamento degli aiuti militari all’Ucraina svoltisi lo scorso febbraio: secondo cinque funzionari che hanno assistito all’incontro, il presidente “a tratti parlava così piano che alcuni faticavano a udirlo”.
Biden “si affidava alle note scritte per affermazioni ovvie, faceva spesso delle pause, e chiudeva gli occhi per periodi così lunghi che molti nella stanza si chiedevano se si fosse spento”.

Articoli correlati

Ultimi articoli