test
sabato, Giugno 15, 2024

Stalking nei confronti del vice sindaco di Ardea, 44enne rinviato a giudizio

Si è tenuta presso il Tribunale Penale di Velletri l’udienza preliminare che ha visto come parte offesa il Vice Sindaco del Comune di Ardea, Lucia Anna, contro D.G. F. per il reato di stalking. Il Giudice per le udienze preliminari, all’esito della discussione, ha ammesso la costituzione di parte civile del Vice Sindaco assistita dall’Avvocato Tiziana Fiorini, ed ha riscontrato la presenza di elementi probatori a carico dell’imputato che è stato rinviato a giudizio. Il processo a suo carico inizierà il prossimo 11 novembre dinanzi al Giudice Bonfantini.
Ora il Vice Sindaco auspica la costituzione di parte civile del Comune di Ardea e della Regione Lazio, affinché le persone siano scoraggiate dal tenere determinati comportamenti nei confronti degli Amministratori pubblici e in difesa dei diritti della donna a maggior ragione quando è impegnata nei ruoli istituzionali amministrativi.
Con una “condotta molesta, minacciosa, aggressiva ed ingiuriosa” lo ricordiamo, l’uomo che andrà a processo, era diventato l’incubo del vicesindaco di Ardea. Il 44enne aveva atteggiamenti persecutori legati all’attività professionale del vice sindaco, ed è stato denunciato per violenza. Prima del rinvio a giudizio era già stato raggiunto da un provvedimento giudiziale emesso dal tribunale che gli impediva di avvicinare Anna Lucia Estero. Il 44enne, in precedenza si era già reso protagonista di violenze dei confronti di un dipendente comunale, e fino al processo dovrà restare ad almeno 300 metri dai luoghi frequentati dal vicesindaco.

Articoli correlati

Ultimi articoli