test
sabato, Giugno 15, 2024

Atti persecutori contro la ex, scatta il divieto di avvicinamento

Non si rassegnava alla fine della relazione con la sua ex e perciò la stalkerizzava costringendola a cambiare molte delle sue abitudini. In una occasione, per convincerla, era arrivato a danneggiarle l’auto. Ora i carabinieri della stazione di Alvito (Frosinone) gli hanno notificato un provvedimento di divieto di avvicinamento dalla persona offesa e dai prossimi congiunti.  L’uomo, un 36enne originario del Gambia, si era reso responsabile di atti persecutori nei confronti della ex fidanzata, una ragazza residente nel piccolo centro della Valle di Comino, la quale alla fine ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. I militari hanno predisposto dei servizi e una rete di contatti per garantire la sicurezza della donna e hanno riferito il tutto alla Procura della Repubblica di Cassino dalla quale è poi partita la richiesta del provvedimento di tutela.  Ora l’uomo non potrà avvicinarsi né alla ex né alle persone componenti il suo nucleo familiare, pena un provvedimento cautelare ancora più afflittivo. A vigilare saranno i militari della Stazione che hanno curato le indagini. 

Articoli correlati

Ultimi articoli