test
lunedì, Giugno 24, 2024

FdI conquista anche Cerveteri

Il partito di Giorgia Meloni conquista anche il territorio etrusco, a guida centrosinistra. Fratelli d’Italia raggiunge il 38,77%. Seconda posizione per il Pd di Elly Schlein che conquista il 18,008%. Medaglia di bronzo per il Movimento 5 Stelle (12,11%). Al contrario di quanto attestato, poi a livello nazionale (con Forza Italia in deciso vantaggio sulla Lega), sul territorio etrusco il partito di Matteo Salvini si aggiudica il 7,72%, seguito da quello di Tajani che si ferma al 5,24%.
A predominare è comunque l’astensionismo. Nella giornata di sabato e domenica solo il 42,35% della popolazione avente diritto ha deciso di recarsi alle urne per esprimere la propria preferenza per il Parlamento Europeo. Un dato nettamente in calo rispetto alla passata tornata elettorale del 2019 quando a votare si era recato il 51,31%.
E mentre ora, spetterà ai singoli partiti politici cercare di tirare le somme per comprendere se il dato euorpeo possa in qualche modo rispecchiare il malcontento o la rinnovata fiducia della popolazione verso gli esponenti politici locali, sui social non mancano da parte dei residenti dei parallelismi con la “situazione Francia”: «L’effetto ciclabile e le strade distrutte di Cerenova e Campo di Mare – scrive il signor Roberto – hanno smosso gli animi dei cittadini che abitano specialmente nel quadrande di Marina di Cerveteri, quindi coerentemente (cara prima cittadina) fai come Macron dimettiti!».
Pareri ovviamente discordanti sul tema, anche se forse quello della ciclabile resta il minimo comune denominatore del malcontento delle frazioni etrusche. Un’opera per molti ritenuta «inutile» e in alcuni tratti pericolosa, come accaduto proprio nel fine settimana. In uno dei tratti interessati dall’instlalazione dei cordoli, un’auto a quanto pare, sarebbe finita sopra i delimitatori gialli posti al lato della carreggiata per delimitare il tracciato dedicato ai ciclisti, nel tentativo di evitare un’altra auto che avrebbe tentato di sorpassarla. «Qualche auto in più e succedono i guai, non oso immaginare questa estate…», ha commentato l’esponente del comitato cittadini Cerenova – Campo di Mare, Alessio Catoni.

Articoli correlati

Ultimi articoli