test
lunedì, Giugno 24, 2024

Spiaggia di Coccia di Morto, è record: raccolti circa 700 chili di rifiuti

Legambiente, dopo le tantissime giornate degli anni passati, in questa stagione ha dato vita nuovamente a una grande task force lungo le coste di Fiumicino, sulle spiagge ricadenti nella Riserva Statale del Litorale Romano. In 8 giornate di volontariato sono stati raccolti tra Coccia di Morto e Passoscuro oltre 1.900 kg di rifiuti abbandonati. Lo ha fatto grazie alla campagna “Spiagge Pulite” dell’associazione, alla collaborazione con il Comune di Fiumicino e ai volontari di gruppi aziendali, istituti scolastici e associazioni. Oggi è stato segnato il record assoluto in una sola spiaggia, a Coccia di Morto, dove sono stati raccolti ben 698 kg di rifiuti. «Passo dopo passo, il volontariato sta riqualificando le spiagge più pregiate di Fiumicino, al terzo anno di collaborazione con l’amministrazione locale grazie al quale viene garantito il corretto conferimento finale – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Non possiamo che ringraziare il Comune di Fiumicino per la sinergia generata, così come non possiamo che ringraziare la grandissima forza dei volontari che oggi, a centinaia hanno segnato anche un record assoluto di chilogrammi raccolti in un giorno solo. Ci stanno aiutando aziende particolarmente sensibili all’impegno ambientale dei propri dipendenti come quelle di oggi, ma anche gruppi associativi, istituti scolastici, singoli volontari, grazie ai quali sta cambiando in meglio un’intera porzione di costa, peraltro in un luogo particolarmente complicato per il flusso di rifiuti d’ogni genere, trascinati dal Tevere e poi dalle correnti marine. Quando l’associazionismo, le aziende, le scuole, i cittadini e le amministrazioni comunali collaborano per il bene comune, il risultato è letteralmente straordinario». Ancora tanti volontari, nonostante il caldo, torneranno in questi luoghi nelle prossime settimane, ma intanto da Legambiente parte un appello ai bagnanti: «Verso quello che, presumibilmente sarà il primo vero fine settimana di balneazione dell’anno lungo la costa laziale, lanciamo un appello a quanti dalle prossime ore andranno sulle spiagge: non abbandonare alcun tipo di rifiuto ed essere, ciascuno, attore protagonista del miglioramento per la qualità ambientale lungo le coste, da Coccia di Morto, che troveranno sicuramente più pulita che in passato, a ognuna delle porzione del nostro bel litorale».

Articoli correlati

Ultimi articoli