test
lunedì, Giugno 17, 2024

Guasto alla condotta: domenica di passione a Valcanneto

Sono rimasti così, senz’acqua. Senza nessun preavviso. Domenica da dimenticare per i residenti della frazione di Valcanneto. «Lasciare una popolazione di 4mila abitanti senza acqua è un vero segno di civiltà persa – scrive sui social il signor Antonio – Ormai le tubature di distribuzione acqua sono finite, il comune di Cerveteri dovrebbe imporre ad Acea Ato2 il rifacimento della stessa magari anche con una serie di bypass così da poter sezionare in più settori la distribuzione. Ma forse ciò che scrivo mi sembra utopia». A quanto pare a causare il disservizio sarebbe stato proprio un guasto alla condotta idrica. Solo intorno alle 16, ma senza alcuna comunicazione, nella frazione è spuntata un’autobotte per il riforimento idrico. Troppo poco per i residenti che spesso si ritrovano a vivere situazioni come quella di domenica. Solo pochi giorni fa il consigliere d’opposizione Luigino Bucchi era intervenuto per disagi simili, ma questa volta nella frazione di Ceri dove a causa dei continui guasti alla condotta i residenti di via del Pincetto sono costretti ad arrangiarsi. Situazione che va avanti già da oltre un anno con Acea che, per risolvere il problema ha installato «a valle un riduttore di pressione con il risultato che quando l’acqua, rotture permettendo, arriva nelle abitazioni» arriva in quantità ridotte: solo un filo, aveva spiegato il consigliere.
Argomento portato già in consiglio lo scorso 6 giugno con il sindaco che, in risposta all’interrogazione di Bucchi e Orsomando, «prometteva un nuovo intervento presso il gestore per risolvere il problema». Ma oggi, a distanza di pochi giorni dalla discussione in aula «gli abitanti di via del Pincetto sono di nuovo senza acqua a causa di una nuova rottura che attende da ore di essere riparata».

Articoli correlati

Ultimi articoli