Free Porn
xbporn
giovedì, Luglio 25, 2024

Banca d’Italia: rallenta la crescita economica del Lazio

Prosegue la crescita economica del Lazio ma con ritmi molto più contenuti rispetto al 2022. Banca d’Italia registra una crescita dello 0,9% contro il 3,7% del 2022. Il contributo principale arriva dai servizi che in regione rappresentano oltre l’80% del valore aggiunto totale. L’1,4% in più è spinto dal turismo. Le presenze sono aumentate del 25,3% superando il livello pre Covid. Nelle costruzioni la crescita è stata più intensa toccando il 3% con una forte decelerazione per la rimodulazione del super bonus. Cala l’industria con un segno negativo dell’1,2% incidendo in particolare il comparto energetico. La manifattura è stata penalizzata dal forte calo dell’export (-13,7%). I tassi di interesse sono aumentati diffusamente di 2,2 punti per capitali portandosi al 4,5. La liquidità è leggermente diminuita ma le imprese in 4 casi su 5 hanno chiuso l’esercizio in utile. L’occupazione è aumentata del 2,3 per cento spinta dai giovani e dai tempi determinati. L’inflazione cresciuta del 5,4% ha risvegliato i consumi ma il reddito reale è calato dell’1%. Le famiglie povere sono il 6,8% del totale un dato migliore della media nazionale. A incidere sui buoni risultati gli investimenti pubblici aumentati del 38% per le risorse giubilari e del Pnrr. I dirigenti di Banca d’Italia prevedono una crescita per il prossimo anno in linea con la stima nazionale al +0,6%.

Articoli correlati

Ultimi articoli