Free Porn
xbporn
domenica, Luglio 21, 2024

Testa di Lepre senz’acqua: i chiarimenti sull’intervento

«Con riferimento a quanto avvenuto nei comuni di Fiumicino e Roma Municipio XIV relativamente alla mancanza d’acqua nel comprensorio Testa di Lepre, dove è presente un centro idrico Arsial gestito da Acea Ato2, e che ha determinato un disservizio per gli utenti rimasti privi di acqua da sabato 8 giugno a lunedì 10 giugno 2024 e che si è risolta nella mattina del giorno 11 giugno, a precisazione di quanto asserito sulla stampa locale, si chiarisce che Arsial è prontamente intervenuta per risolvere il problema nella stessa giornata di sabato 8 e si e’ attivata con il personale interno e di Acea Ato2 che ha effettuato numerosi controlli e manovre urgenti sulla rete» al fine di ripristinare il servizio nel più breve tempo possibile»È quanto si legge in una nota di Arsial, in riferimento alla mancanza d’acqua riscontrata nel weekend nel territorio a nord del Comune di Fiumicino. «Posto che un guasto sulla rete idrica o sui serbatoi può per natura succedere, si ribadisce – sì legge ancora – l’immediata attivazione di Arsial in seguito alle segnalazioni pervenute da parte degli utenti nonostante il problema si sia verificato di sabato e pur non avendo Arsial personale che lavora in reperibilità e nei festivi” aggiunge Arsial. «Considerato che non rientra tra i compiti istituzionali dell’Agenzia quello di garantire il servizio idrico ai cittadini che, alla luce del mutato quadro normativo relativo alla gestione del servizio idrico, spetterebbe ai Comuni in quanto facenti parte dell’Autorità Territoriale Ottimale Lazio n.2 Lazio Centrale e conseguente gestione del servizio idrico integrato ad Acea Ato2, si ritiene che – conclude Arsial – il personale Arsial, che si è attivato per risolvere il problema sia meritevole di rispetto per avere prontamente risposto ai cittadini nonostante non rientrasse tra i propri compiti e che siano del tutto infondate le considerazioni espresse sulla stampa locale sulle inadempienze di Arsial, prova ne è il fatto che nella mattinata del giorno 11, grazie anche all’intervento di Acea Ato2, l’emergenza è rientrata».

Articoli correlati

Ultimi articoli